L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 23 - 4 dicembre 2005

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito


  CALCIO C2 

Il Gualdo esce dal guado

Sette punti nelle ultime tre partite ci hanno portato quasi fuori dalla zona play-out - Domenica trasferta a Bellaria


14turchi0523.jpg (25229 byte)Sette punti nelle ultime tre partite. In tanta grazia nemmeno il tifoso più incallito osava sperare. Il Gualdo di Roberto Borrello ha finalmente messo le ali ai piedi ed ha abbandonato i bassifondi della classifica lasciando l’ultimo posto al Foligno (che ha esonerato l’allenatore Marini, ma ancora non si conosce il nome del sostituto) e raggiungendo il Gubbio a quota 13. La situazione è decisamente migliorata. Decisivo è stato il recupero di due giocatori fondamentali che rispondono al nome di Placentino e Turchi e di un centrocampista come Morelli, ad un certo punto finito nel dimenticatoio per questioni non di natura tecnica. La svolta la si era già avuta con il Castel San Pietro. Siamo sotto di un goal nel primo tempo, poi, nella ripresa, Borrello ha inserito prima Turchi e poi Placentino al posto dei fratelli Iannuzzi ed è stata un’altra musica. A Castelnuovo si è ripetuta quasi identicamente la stessa musica. Borrello ha inserito subito Placentino e Morello ma non Turchi. Siamo andati sotto di un goal, il Castelnuovo è rimasto in dieci per l’espulsione di un giocatore e Borrello ne ha approfittato per gettare nella mischia Turchi al posto di un difensore. Risultato: abbiamo segnato tre goal (Balducci, Turchi, Placentino) ed abbiamo vinto la prima partita in trasferta. Quella di domenica scorsa con il Prato era un confronto molto difficile perché la squadra toscana, retrocessa dalla C1, è una delle meglio attrezzate del girone. Borrello ha confermato Morelli e Placentino ed ha inserito subito Turchi al posto di La Cava. Non è stato il Gualdo scintillante delle due ultime partite, ma un Gualdo intelligente. Accorto tatticamente, ha concesso pochissimo al Prato ed alla prima occasione Turchi, servito al bacio da Rocco Placentino, al 24’ pt l’ha messa dentro ed è stato il goal partita.

 

E’ cominciato, quindi, davvero un altro campionato per la squadra biancorossa. Si registrano anche movimenti di mercato. Il centrocampista Vitali, visto che a Gualdo gioca poco, ha preferito scendere in serie D con il Sansepolcro. Al suo posto arriverà probabilmente Pelliccia, un centrocampista di fascia, perugino (è di Piccione), che lo scorso anno giocava con il Fano.

 

La prossima trasferta vede i biancorossi impegnati a Bellaria, formazione che ci precede in classifica di 2 punti. E’ sicuramente una squadra alla nostra portata. Chissà che sulle ali dell’entusiasmo ... L’importante è non fermarsi proprio adesso. Peccato che in questo frangente debba essere sacrificato Mario La Cava. Il centravanti è stato particolarmente sfortunato. Con il Sansovino ed il Castel S. Pietro gli hanno annullato due goal validi, a Castelnuovo ha colpito il palo. Più sfiga di così. La piazza vorrebbe vederli inseriti tutti insieme: La Cava, Placentino, Turchi e Balducci. Borrello da quest’orecchio non ci sente. In certe situazioni, quando c’è da recuperare e si deve spingere forsennatamente all’attacco, può anche andar bene. Ma altrimenti si rischiano di rompere gli equilibri della squadra. Sicuramente ha ragione lui e vada avanti per la sua strada, anche se quando li abbiamo visti tutti insieme è stato davvero un bel vedere.

 

(R.S.)

SPORT

sport.jpg (16207 byte)

 

Classifica - risultati - prossimi turni

 

Ultime notizie

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

gualdocalcio.gif (6030 byte)

ULTIME NOTIZIE

 

montecamera5.jpg (12241 byte)

 

Per inserzioni o scambi link si contatti la redazione