L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 23 - 4 dicembre 2005

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

18 anni, mète, testimonianze e ricordi

L'ECO DEL SERRASANTA

 

Consuntivo di 18 anni

 

I riconoscimenti ricevuti in questi anni da L'ECO del Serrasanta

 

Fatti e misfatti

di Riccardo Serroni

A proposito de L'ECO e della Pro Tadino

 

Il saluto di Franchi

 

Autunno ... è tempo di migrare

Ricordi

Belli e meno belli, ma ricordi


08vanderlini0523.jpg (15645 byte)Nel chiudere questa esperienza mi piace riandare con il ricordo ad alcuni episodi che l’hanno caratterizzata:

 

1990: assegnazione targa del Rotary

 

Il primo, l’incontro con padre Giacomo

 

Eravamo, alla fine del 1987; con Sergio Ponti, alla ricerca di una tipografia dove stampare il giornale, in un periodo in cui a Gualdo Tadino non c’erano tipografie attive, arrivammo ad Assisi, alla tipografia Porziuncola dove si stampava ancora con il sistema della linotype; trovammo subito l’intesa con il religioso che la dirigeva, un vecchio cappuccino alto ed austero, padre Giacomo mi sembra si chiamasse, il quale fu prodigo di disponibilità e di consigli e con il quale si stabilì che il nostro "futuro" giornale sarebbe stato stampato per il corrispettivo di lire 100.000 per ogni pagina. Mentre si discuteva e noi si ipotizzavano possibili economie di scala, il cappuccino sbottò in una risata bonaria, guardandoci con senso di compatimento "... eh, quanti ne ho visti passare di giovani entusiasti come voi ..., giornali che sono usciti con un numero, qualcuno due, pochi quelli che sono arrivati a tre ...".

 

Ci restammo male, ma non per questo ci scoraggiammo ed incominciammo questa avventura che è continuata per 18 anni. Chi sa, forse il bravo cappuccino dal cielo ha seguito ed illuminato il nostro cammino non sempre agevole su un percorso che egli allora non poteva nemmeno immaginare.

 

***

 

I primi sostenitori della pubblicazione che ci avrebbero lasciato: ... Mons. Carlo Cancellotti, Giovanni Pascucci, Mons. Domenico e Simone Bartoletti, il prof. Rinaldo Discepoli, poi recentemente Antonio Campioni.

 

Le prime collaborazioni esterne: cominciarono da Sigillo, mons. Domenico Bartoletti, con i suoi articoli di carattere culturale e storico, ed il fratello Simone, un innamorato del Bagolaro, poi ne vennero gradualmente altri.

 

Il sostegno, e non solo morale, che ci avrebbero assicurato tanti amici di ogni parte come il Dr Gianni Pasquarelli e altri, che annualmente ci hanno rimesso contributi con lettere traboccanti di stima e di vicinanza spirituale, di cui ne cito alcuni stralci:

 

"Caro Direttore,

Le accludo il solito assegno ...; come ogni anno è per me un vero piacere trasmetterLe il mio affettuoso saluto ed i migliori auguri per la sua salute e per quella de L'Eco del Serrasanta, ventata di aria fresca che, ogni quindici giorni, mi permette l’illusione di ritrovarmi nella mia terra ...

Auguri per il suo lavoro, interessante e benefico ...

Con un cordiale e sincero abbraccio".

 

***

 

Lo stretto rapporto con il Rotary (Gianni Gubbiotti in particolare) ed il Lions Club (Daniele Amoni) locali, che hanno attivamente sostenuto il nostro impegno.

 

***

 

Nel gennaio 1990 l’allargamento al territorio con pagine specifiche per i comuni limitrofi, solennizzata nell’aula del Consiglio Comunale, con intervento di rappresentanze dei comuni di Sigillo, Fossato di Vico, Valfabbrica e Nocera Umbra.

 

***

 

Gli incontri periodici del gruppo dei collaboratori, in redazione o al ristorante, ciascuno con il proprio carico di idee ed entusiasmo, Galli e Puletti da Costacciaro, Berellini da Valfabbrica, Giombetti e Giannetto Pascucci da Fossato di Vico, Giuseppe Pellegrini da Sigillo, Claudio Giacobuzzi, Giocondo Leonardi da Nocera Umbra, poi gli altri Sergio Ponti, Giancarlo Franchi, Alberto Cecconi, Riccardo Serroni, Mauro Mancini, Alberto Morini, Cinzia Tini, Carletto Fiorucci, Christian Severini, Luigi Gaudenzi, Anna Lucarelli, Daniele Amoni, Pierluigi Gioia, Brunello Troni, Angelo Pucci, Carlo Scatena, Paola Moriconi, fino ai recenti Carlo Petrozzi, Carlo Barsotti, Eirene Mirti, Carlo Catanossi, Salvatore Zenobi ... e tanti altri che forse mi sfuggono.

 

Le firme di collaboratori più o meno occasionali che abbiamo ospitato in 18 anni sono sicuramente vicino al migliaio: abbiamo dato a tutti coloro che hanno voluto la possibilità di esprimere la loro opinione sui problemi più o meno contingenti della città e del territorio.

 

***

 

I collaboratori di segreteria Eugenio Sillani, Fabiana Anastasi e Manuela Paoletti.

 

***

 

Il sito su internet

 

E' stata una iniziativa alla quale si è dedicato dal novembre 1999 l’amico Angelo Pucci, che puntualmente lo ha impegnato ogni quindici giorni nel mettere in rete il giornale, rendendolo leggibile e facendolo conoscere in tutto il mondo, come testimoniano varie corrispondenze che ci giungono da oltre oceano, e le migliaia di visite che il sito ha registrato.

 

***

 

Il sindaco Pinacoli; non eravamo né amici, né compagni, tuttavia con Rolando c’era un rapporto di stima reciproca per cui, anche nella diversità delle idee e delle posizioni, il sindaco ha sempre apprezzato il nostro lavoro, come testimonia la seguente lettera:

 

"Caro Direttore,

ti ringrazio sinceramente per le espressioni di stima e di affetto riservatemi in questo momento difficile della mia vita e della mia esperienza politica.

Sono davanti ad una battaglia dura che affronto, tuttavia, con la tranquillità d’animo che mi proviene dalla certezza di aver sempre operato correttamente ...

Con viva cordialità e ringraziamenti".

 

***

 

Gli sponsor: a conclusione di questa lunga esperienza, infine, un doveroso ringraziamento lo rivolgo anche a tutti gli sponsors che, attraverso gli spazi pubblicitari, hanno contribuito finanziariamente a sostenere il nostro impegno attraverso gli anni e con i quali si era consolidato un rapporto di apprezzamento e collaborazione.

 

(V.A.)

 


Consuntivo di 18 anni


L’ECO del Serrasanta, in questi 18 anni di vita, è uscito con 420 numeri, per complessive 6.500 pagine circa, e con oltre 22.000 articoli; in questi 18 anni, inoltre, all’ombra del giornale, hanno visto la luce vari depliant di carattere turistico-pubblicitario stampati per conto della Pro Tadino, e sono state sviluppate altre iniziative editoriali che riportiamo in una sintesi:

  • 1993 - Spiragli (poesie) di Carlo Scatena;

  • 1993 - eoN Thesaurus (catalogo XXXIII mostra internazionale della ceramica);

  • 1994 - Il Bucaneve (poesie) di Carlo Scatena;

  • 1995 - La solidarietà (catalogo XXXIV mostra internazionale della ceramica);

  • 1996 - La Rocca Flea nella storia di Gualdo Tadino di Valerio Anderlini;

  • 1997 - Guerra e Pace (catalogo XXXVI Concorso internazionale della ceramica);

  • 1998 - Gualdo Tadino, il suo territorio e le sue genti, 25 secoli di civiltà, di
    Valerio Anderlini;

  • 1999 - Calaverna (poesie) di Carlo Scatena;

  • 1999 - Gualdo in cucina di Anna Lucarelli;

  • 2000 - L'impotenza di Daniele e Sara Amoni;

  • 2001 - L'uomo e l'alimento (Atti del I convegno su La qualità della vita);

  • 2002 - Cartai e cartiere a Gualdo Tadino;

  • 2002 - Fiorello... e un pò di storia della ceramica, a cura del Centro Ceramica Umbra;

  • 2002 - Riprende il viaggio (Premiati al I Concorso letterario Rocca Flea);

  • 2002 - Sogno d’autunno (poesie) di Carlo Scatena;

  • 2002 - Arte e tecnologia. nella produzione degli alimenti (Atti del II Convegno su La qualità della vita);

  • 2003 - Racconti di paese di Riccardo Serroni;

  • 2003 - Nuove spazialità nell'arredo urbano (catalogo del 37° Concorso Internazionale della ceramica);

  • 2003 - La piazza (Premiati al II Concorso letterario Rocca Flea);

  • 2003 - La festa (Atti del III Convegno su La qualità della vita);

  • 2003 - E la bocca mia non è mai stracca di Anna Lucarelli;

  • 2003 - Il Palio di San Michele Arcangelo (autori vari);

  • 2004 - A scuola di ceramica (a cura del Centro Ceramica Umbra);

  • 2004 - Il nostro tempo è la speranza (Premiati al III Concorso letterario Rocca Flea);

  • 2004 - Basilica cattedrale di San Benedetto di Claudio Carosati;

  • 2005 - L'siola del fuoco (poesie) di Carlo Scatena;

  • 2005 - La magia della creta (a cura del Centro ceramica umbra).

Con alcune di queste pubblicazioni le Edizioni L’Eco del Serrasanta sono state presenti anche alla rassegna regionale Umbria libri, e successivamente per iniziativa della Regione, al Salone del libro di Torino, a quello di Francoforte ed alla CEE a Bruxelles.

 


I riconoscimenti ricevuti in questi anni da L'ECO del Serrasanta


Nel marzo1989 l’emittente Radio Tadino assegna alla testata il "Bacco d’oro".

 

Nell’agosto 1990 il Rotary Club di Gualdo Tadino assegna a L’ECO del Serrasanta una targa "per l’opera di promozione e di sviluppo culturale a favore della città".

 

L’8 dicembre 1992 l’assessorato alla Cultura consegna al direttore del giornale una pergamena per il suo impegno in campo culturale.

 

Il 15 gennaio 1998, nell’ambito del Premio Beato Angelo, il Comune di Gualdo Tadino assegna al giornale una targa "con menzione speciale, in occasione del decennale del giornale per il positivo servizio informativo che garantisce alla città di Gualdo Tadino".

 

L’11 dicembre 1998 il Comune di Gualdo Tadino assegna a L’ECO del Serrasanta una targa di riconoscimento "per il prezioso lavoro di informazione svolto nell’ambito dell’emergenza sismica e della ricostruzione, esortando a tener desta l’attenzione sui problemi di chi è rimasto senza casa e su tutto ciò che, nel bene e nel male, emerge nell’avvio della ricostruzione".

 

Il 26 gennaio 2001 il Comune di Fossato di Vico ci assegna una targa "Con gratitudine per i 10 anni di pubblicazione della pagina dedicata a Fossato di Vico".

 

Il 10 settembre 2003 l’Associazione di promozione sociale "Assisi for peace" assegna al giornale il "Mandir per la pace" per "il contributo alla diffusione di una cultura dell’informazione di carattere formativo, su temi di rilevante attualità e spessore sociale".

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

 

montecamera5.jpg (12241 byte)

 

Per inserzioni o scambi link si contatti la redazione