L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 14 - 18 luglio 2004

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

La ceramica e gli stranieri

 

di Riccardo Serroni

07cerstran.jpg (16189 byte)Gualdo Tadino-America: ci riproviamo. Un primo tentativo di collaborazione diretta c’era stato con il centro multimediale, poi arenatosi per motivazioni diverse. Ora ci riproviamo con la ceramica. Gli americani vogliono scoprire e sperimentare le nostre tradizioni artigianali ed hanno avviato percorsi di approfondimento in diverse realtà. Per la ceramica hanno scelto Gualdo Tadino.

Coniugare il design moderno con la tecnica tradizionale della nostra ceramica: è questo l'obiettivo di una vacanza studio di un gruppo di 11 studenti (9 ragazze e 2 ragazzi) della VCU (Virginia Commonwealth University) degli Stati Uniti d'America a Gualdo Tadino. Gli universitari, che frequentano una facoltà artistica con specializzazione in ceramica, sono accompagnati da due insegnanti della loro università: Lydia Thompson, assistente nel corso di ceramica, ed Alexander Bostic, disegnatore e pittore. La vacanza si protrarrà fino al 27 luglio. Il centro motore di questa esperienza è la struttura del Centro Ceramica Umbra: "Il filone del turismo corsistico - spiega il presidente del Centro Ceramica Claudio Carini - rappresenta un filone importante su cui puntare in una strategia di filiera integrata: turismo, ambiente, cultura". La giornata dei corsisti è articolata in due momenti distinti. La mattina il prof. Alexander Bostic accompagna gli allievi in giro per il territorio alla ricerca di spunti per i disegni da realizzare. Nel pomeriggio gli studenti continueranno la lezione nel laboratorio di ceramica del Centro Ceramica con la prof.ssa Lydia Thompson. I disegni realizzati al mattino costituiranno la base per il decoro della ceramica utilizzando le tecniche tipiche della ceramica gualdese. Per assistere i corsisti ed i loro professori il Centro Ceramica ha messo a disposizione alcuni artigiani locali (tra i quali Chiara De Megni) ed un'interprete, la prof.ssa Oriana Scapeccia, che accompagna questi ospiti a visitare i centri più caratteristici vicini a Gualdo.

Questa esperienza, nelle intenzioni del Centro Ceramica, non è fine a se stessa. L'obiettivo è anche quello di avviare una forma di collaborazione tra l'Università della Virginia e la ceramica di Gualdo Tadino per avvicinare il design moderno con la ceramica tradizionale: "I prodotti realizzati da questi studenti - conclude Carini - li esporremo in una mostra il 17 luglio, in occasione della festa del ceramista". La ricerca di prodotti innovativi nel design e nel decoro è uno degli elementi base su cui contare perché la ceramica sia al passo coi tempi. Chissà che dalla creatività di questi ragazzi non escano prodotti innovativi spendibili sul mercato!

CERAMICA

 

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito