L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 4 - 22 febbraio 2004

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

Enel e comune a confronto

Concordata una semplificazione delle procedure da seguire dai cittadini per gli allacci alla rete di distribuzione

Una importante riunione tra l’Amministrazione comunale e la dirigenza dell’Enel regionale si svolta presso il palazzo comunale. All’incontro, richiesto dal sindaco Petruzzi, hanno partecipato lo stesso primo cittadino di Nocera, la vice sindaco Graziella Caparvi, l’assessore Angelo Brancaleone e per l’Enel l’ingegner Franco Ricchi, responsabile della sede di Foligno.

La riunione servita per mettere a punto un piano sinergico Comune-Enel, con l’obiettivo di migliorare le procedure tecniche e burocratiche e quindi facilitare i cittadini nelle richieste di allaccio alla rete elettrica nazionale. Pieno accordo stato trovato nella proposta di incaricare i presidenti dei Consorzi ad inviare la documentazione necessaria per gli allacci alla sede Enel di Foligno, sgravando i cittadini da tale incombenza. L’Enel si detta disponibile a questa procedura. Inoltre, durante l’incontro, stato deciso che un tecnico dell’Enel ed uno del Comune faranno dei sopralluoghi nei Pir per verificare come velocizzare e migliorare i vari riallacci. Verr anche attivato un canale diretto con i vari Consorzi. Durante l’incontro si anche discusso della protesta di un cittadino, il quale attraverso il consigliere comunale Donatello Tinti si era rivolto nei giorni scorsi alla stampa per raccontare il suo problema. L’Enel ha precisato che il ritardo dell’allaccio da ricondurre al cittadino che non aveva sottoscritto alcuni documenti necessari all’esecuzione dei lavori.

Al termine la vice sindaco Caparvi, soddisfatta dell’esito dell’incontro, ha voluto ricordare la proficua collaborazione che da anni si instaurata tra l’Amministrazione comunale ed Enel testimoniata dall'efficacia del servizio elettrico. Una collaborazione che ha portato, tra l'altro, l'azienda elettrica a costruire, dopo il terremoto, una nuova e moderna cabina primaria a Nocera Umbra. Infine, la vice sindaco Caparvi ha espresso apprezzamento per il documentato chiarimento ricevuto secondo cui la protesta, recentemente sollevata, non stata determinata dall'Enel bens da mancati adempimenti della persona interessata.

NOCERA UMBRA

12noceraumbra.jpg (10036 byte)

 

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito