L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 15/16 - 3 agosto 2003

GUALDESITA'

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario Cerca nel sito

Ceramiche gualdesi a Senigallia

04ceramsenig.jpg (37712 byte)Dal 2 al 6 luglio la maiolica artistica di Gualdo Tadino è stata in mostra presso la bellissima Rocca Roveresca di Senigallia (grazie alla spon-sorizzazione del comune di Gualdo Tadino) manifesta-zione giunta già alla ottava edizione e che presenta un alto afflusso di pubblico, grazie anche all'orario di apertura, decisamente estivo, dalle ore 18 fino a mezza-notte.

Partecipare a manifestazioni del genere è sempre molto importante per poter vedere anche come cambia il gusto del pubblico e come ogni manifestazione sia comunque diversa dall'altra. Senigallia ad esempio presenta una tipologia di visitatore decisamente eterogeneo ... si va dalla casalinga del luogo per arrivare fino alla famiglia italiana tipica in vacanza sul litorale Adriatico. Alcuni di questi capitano per caso e/o solo per curiosità, altri, al contrario, sono appassionati di ceramica e guardano i manufatti presentati con l'occhio dello specialista.

L'esperienza è stata molto produttiva dal punto di vista dell'immagine e tutti i visitatori hanno apprezzato moltissimo la produzione gualdese, messa tra l'altro in risalto dai bellissimi locali ove questa era ospitata: quattro stanze con doppi archi in cotto ove le maioliche erano esposte su bei mobili in legno. L'impatto era particolarmente positivo e l'allestimento decisamente elegante ed adatto alle nostre preziose maioliche.

Ma, come al solito, la nostra ceramica, pur apprezzatissima dalla maggior parte dei visitatori non era conosciuta e molti di loro chiedevano notizie sulle tecniche e sulle varie tipologie delle maioliche esposte: specialmente durante la dimostrazione della particolare lavorazione della ceramica a riflesso, effettuata nei giorni di sabato e domenica, l'afflusso di pubblico è stato continuo e l'interesse altissimo.

Un'ultima considerazione mi sembra doverosa: la ceramica gualdese ha bisogno di una decisa, oculata e continua pubblicità e maggiore è l'investimento, maggiore è il ritorno in immagine per tutta la città di Gualdo Tadino. Sembra effettivamente una considerazione eccessiva, ma ogni mostra alla quale le nostre maioliche partecipano, conferma la poca conoscenza della nostra città, del nostro artigianato e della nostra bella terra in generale, ma contemporaneamente ci rassicura sulla qualità del prodotto e sulle sue reali potenzialità di mercato.

Anna Gambucci

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario Cerca nel sito