L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 1 - 12 gennaio 2003

PRIMA PAGINA

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario Cerca nel sito

Natale di sangue

... riproporre questo titolo a distanza di venti giorni, quando ancora non si sono spente le luci degli addobbi natalizi, è la manifestazione più eloquente dello sbigottimento subìto dalla città di Gualdo Tadino e che non si è ancora attenuato, per il brutale fatto di sangue che ha segnato la collettività nelle giornate in cui, per nostra atavica connotazione culturale, si ripetono fino all'abuso i messaggi che inneggiano alla solidarietà e all'amicizia ...

... riproponiamo con esso la preoccupazione di chi improvvisamente si è sentito in prima linea, esposto alla criminalità e alla microcriminalità, striscianti da anni sotto gli occhi di tutti, e sposate alla compiacenza e al buonismo, camuffati con troppa generosità per "accoglienza ed integrazione razziale" ...

... leggere sul televideo nazionale, come prima notizia del giorno 26, il nome di Gualdo Tadino abbinato ad un feroce assassinio ed un tentato omicidio in una faida fra extracomunitari, mentre da tutti i mezzi di informazione venivano diffusi ancora i messaggi augurali, ci ha fatto provare la sensazione di essere fuori della realtà del mondo civile ...

... poi le immagini ripetute dei telegiornali con quel corpo esanime a terra, sotto la portiera di quell'auto rossa, e la gente interdetta che a monosillabi cercava di sottrarsi alle domande degli intervistatori ... paura, certo paura per quello che è legittimo attendersi dagli autori di un così efferato delitto ...

... poi le indiscrezioni sulle vittime dell'agguato, sui presunti aggressori ..., sui loro precedenti più o meno edificanti ... che, si scopre, erano di dominio pubblico ...

... poi quei titoli sui giornali e l'accusa ... partita da uno degli inquirenti, di città omertosa ...

... poi gli arresti eseguiti con immediatezza dalle forze dell'ordine ... frutto solo di intelligence? ... senza sottrarre meriti a chi di dovere, sorge spontanea la domanda - quanti erano che sapevano, conoscevano e tacevano? ...

... droga, immigrazione clandestina, sfruttamento della prostituzione, armi, furti ... tutti tabù con i quali abbiamo convissuto tolleranti in silenzio per anni ...

Il Consiglio Comunale ha votato un documento unanime per sollecitare interventi capaci di fronteggiare il disagio sociale ...

Il sindaco, a chiusura della conferenza stampa di fine anno, su cui aleggiava ancora attonita incredulità, ha annunciato la convocazione del "Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico" da parte del Prefetto: per che cosa?

Gli organi istituzionali hanno sempre avuto l'inventario delle licenze per locali notturni nel territorio ai quali non è cosa improba abbinare gli indirizzi di quanto più o meno di lecito ed illecito vi gravita attorno ...

Accoglienza sì, integrazione sì, ma ...

Per il rispetto dovuto ai nostri emigrati, che di accoglienza ed integrazione sono stati oggetto e protagonisti, non è lecito assistere passivamente al degrado sociale del paese da cui sono partiti e nel quale stenterebbero a riconoscersi.

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario Cerca nel sito