L'ECO del Serrasanta

 

N. 23 - 1 dicembre 2002

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Solidarietà

 

Attività del Centro Volontariato Sociale


Dopo lo svolgimento dei Giochi delle Porte ci sono stati tanti movimenti di impegno, di cui vorrei parlare brevemente:

La pesca di beneficenza

Sono anni che il Centro di Volontariato Sociale della Caritas (CVS) organizza l'evento legato alle necessità del territorio ed anche per rendere visibile e far conoscere l'associazione a chi ancora non si è reso conto della presenza, dal 1991, del CVS con tutta la sua gamma di servizi al prossimo. Il tempo, non particolarmente clemente, non ha favorito al massimo l'iniziativa, ma di cuore ringraziamo tutti coloro che, direttamente o indirettamente, hanno contribuito.

L'apertura del Centro di Ascolto

Ne avevamo già parlato precedentemente su L'ECO. Abbiamo iniziato l'otto ottobre con questo luogo di incontro dove poter esporre, a persone che ti ascoltano con simpatia e comprensione, i problemi familiari, le difficoltà quotidiane, cercando insieme una soluzione per superare la solitudine: ognuno di noi è portatore di risorse, a volte basta poco per valorizzarle e ridarci speranza e volontà. Non è facile far passare questa idea, per Gualdo è una cosa completamente nuova ma, dal momento che in altre realtà, anche vicine, funziona bene, speriamo sull'aiuto di tutti per far partire bene I' iniziativa. Il C:di A. è aperto tutti i martedì dalle 10 alle 12 e tutti i giovedì dalle 16.30 alle 18.30 in Viale Don Bosco n.80 (tra Mapasa e Res) con la presenza di due "amici aperti e disponibili.

Festa della Parrocchia di San Benedetto-San Donato

Lo so che non è un avvenimento di tutto il territorio, ma vorrei riferire la testimonianza di una coppia molto giovane, con quattro figli propri ed uno, adottato, un po' problematico. Ci hanno parlato della loro esperienza, da come partendo da famiglie disastrate e separate, abbiano incontrato sulla loro strada Cristo e San Francesco, di come abbiano saputo cogliere la chiamata e di come abbiano lasciato tutto, nel paese di origine, per trasferirsi vicino Bastia a lavorare e a testimoniare carità e accoglienza. La loro casa è diventata luogo di incontro per famiglie in difficoltà e separati. La serenità profonda con cui parlavano, spingeva ad un esame di coscienza: la responsabilità è sempre sentita come un peso, mentre l'accoglienza, la partecipazione, il coinvolgimento dovrebbero far parte del nostro quotidiano. Non eravamo in molti ad ascoltare, ma è stata veramente una esperienza arricchente e profonda.

Il Fiore della Carità

Per il terzo anno il CVS ha organizzato, dal 31 ottobre al 3 novembre al Cimitero, la distribuzione del Fiore della Carità. Ben vengano i fiori veri, (io adoro i crisantemi), ma questo fiore di carta, da legare sulle tombe dei nostri cari, ha un profumo diverso, più intenso, più profondo, più duraturo. Vuol dire il nostro impegno per la comunità, vuol dire che non siamo indifferenti alle miserie e necessità altrui e che un filo invisibile ci unisce ai nostri cari che non sono più con noi. Un grazie di cuore a tutti coloro che sono stati sensibili all'iniziativa.

Vorrei concludere invitando chi ha un po' di tempo libero e disponibilità, a presentarsi al nostro ufficio in Via Santarelli n.6 (tutte le mattine dalle 9.30 alle 12), 075910261. Lo stesso per chi ha da segnalare situazioni particolari che richiedano l'intervento di volontari.

Marisa Garofoli Manfrini

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario