L'ECO del Serrasanta

 

N. 24 - 16 dicembre 2001

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Prima pagina

OSPEDALE COMPRENSORIALE

Presentato il progetto

di Antonio Campioni


02nuovosp.jpg (22429 byte)Un nuovo passo in avanti è stato realizzato dal progettato Ospedale Unico di Branca con la presentazione del progetto che ha avuto luogo giovedì 29 novembre.

Dopo la introduzione del sindaco "la fase politica si è esaurita, ora la parola ai tecnici e agli operatori", è stato il dott. Marcello Pagliacci membro della commissione tecnico-scientifica dell'Ospedale, a illustrare l'elaborato del nuovo nosocomio, la cui realizzazione richiederà tre anni. Solo al termine di questa fase sarà possibile tornare a parlare dell'ingresso di Gualdo Tadino nella ALS Alta Umbria, insieme a Gubbio, Umbertide e Città di Castello.

Il nuovo ospedale disterà circa 11 km da Gualdo Tadino, disporrà di un'area di 23 ettari e sarà circondato dal verde con percorsi di riabilitazione e spazi per bambini. L'Ospedale, che non supererà i 15 metri di altezza, sarà formato da tre corpi verticali e due laterali ed è prevista una dotazione di 160 posti letto, più quelli della terapia intensiva, del day hospital e i dieci posti della dialisi (secondo il parametro è 3,5 posti letto per 1000 abitanti, rispetto al 6 di qualche anno fa).

Il primo piano è destinato ai servizi e al personale, con il pronto soccorso e tre distinti ingressi (lato sud). Il secondo piano (ingresso al pubblico a nord), prevede l'accoglienza, l'auditorium, la chiesa e 36 ambulatori medici; vi saranno collocati i servizi di dialisi, fisioterapia (due palestre), radiologia, tac e risonanza magnetica. Al terzo piano, destinato alla divisione chirurgica, saranno collocate oltre alla chirurgia, l'otorino, l'ortopedia, quattro sale operatorie, l'oculista, sale parto e 10 letti destinati alla terapia intensiva e la cardiologia. Al quarto piano è prevista l'area medica, con pediatria e endoscopia.

L'intera struttura sarà realizzata con corridoi separati per cui familiari dei ricoverati e personale in servizio non si incontreranno.

Il progetto è stato presentato anche in occasione della seduta del Consiglio Comunale del 30 novembre, in contemporanea con la presentazione del progetto anche a Gubbio.

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario