L'ECO del Serrasanta

 

N. 21 - 4 novembre 2001

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Gualdesitā

LE DENUNCE DEL ROSONE

Un giallo, fra serio e faceto


Dopo le polemiche relative al rinnovo delle convenzioni con le cooperative Ducops e Sopra il Muro, Walter Biagiotti del gruppo di minoranza in Consiglio Comunale, ha diffuso un duro e circostanziato documento di denunzia in merito alla convenzione stipulata dalla Giunta Comunale con la Cooperativa ASAD: ne riportiamo uno stralcio: "... la cooperativa A.S.A.D., a nostra insaputa, aveva giā ricevuto la sua parte con l’affidamento, fino al 2006, di servizi aggiuntivi a quelli che giā svolge, per un importo di Lit. 1.479.132.000. La Giunta Comunale, il 27 luglio 2001, ha deliberato in tal senso votando all’unanimitā la delibera n. 329 che, senza il parere del responsabile di ragioneria, nonostante la immediata eseguibilitā e il decorso della convenzione dal 31 luglio č stata messa in pubblicazione, e trasmessa quindi al capogruppo di opposizione, solo il 12 ottobre (quasi tre mesi dopo)". Il documento chiude poi che "l’unica cosa che ci resta č la speranza che qualche autoritā intervenga prima che questa ghenga, raschiando il fondo del barile, tra sperperi negli acquisti, convenzioni pluriennali e sfregi urbanistici alla cittā, lasci traccia di se ben oltre il proprio mandato quinquennale".

La Giunta Comunale ha controbattuto alle accuse con un altro duro e lungo documento nel quale mette alla berlina i consiglieri di minoranza Ascani e Biagiotti, vengono definite false tutte le affermazioni dei due consiglieri di opposizione, "procacciatori di imbarazzi poco gestibili dal loro stesso partito", e impegnati "nel tentativo di recuperare una candidatura nelle prossime elezioni". Una affermazione sibillina quest'ultima alla quale fa seguito un comunicato stampa del Circolo di Alleanza Nazionale che tinge di giallo gli scenari politici locali. Riportiamo una parte del comunicato.

"In riferimento ai comunicati stampa redatti ed ispirati dal Sindaco siamo ben felici di apprendere che, per ammissione dello stesso primo cittadino, si stanno avvicinando le elezioni anticipate in quanto, nella sua ultima apparizione sui mezzi di informazione egli manifesta tale scenario. Naturalmente AN plaude a tale scadenza elettorale anticipata anche se sarebbe interessante sapere Chi "ha avvisato" il Sindaco di tale evento in quanto la naturale scadenza del mandato, ancora sarebbe ben al di lā da venire !!!".

Insomma č un autentico giallo: eventuali elezioni anticipate potrebbero essere solo conseguenza di un anticipato scioglimento del Consiglio Comunale; e AN si chiede: come fa a saperlo il Sindaco, chi lo ha avvertito?

E' un giallo: č il caso di dire che chi vivrā vedrā.

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario