L'ECO del Serrasanta

 

N. 21 - 4 novembre 2001

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Attualità

 

I platani ammalati

di Antonio Campioni


Il lungo viale che comprende via 24 Maggio a Via Veneto a Gualdo Tadino (per intenderci dal Liceo alla stazione ferroviaria) è sicuramente bello ma c'è un problema che affligge i vari platani, non gli ippocastani , che costituiscono l'alberato. La malattia principale dei platani italiani è risultata il cancro colorato, ma ci sono anche altre due malattie. Su questo problema c'è stato un consulto dei maggiori esperti a Mira (VE) che ha confermato senza ombra di dubbio la malattia che sta uccidendo i platani. I residenti di Via 24 Maggio e Via Vittorio Veneto da tempo lamentano che nelle rispettive vie che i numerosi platani presenti sono malati e causano non pochi inconvenienti. E' una constatazione non piacevole perché questi "giganti" sono stati sempre considerati belli e ombrosi. Si tratta ora di chiamare alcuni esperti per verificare se la malattia persiste ed eventualmente sul da farsi. Alcuni sostengono che essi sono inguaribili e che pertanto vanno asportati e sostituiti con altri alberi come il tiglio. L'assessorato all'ambiente deve sincerarsene e provvedere perché non è possibile lasciare le cose così in quanto il "cancro colorato" può attaccare anche altre piante. Consta che sulla questione è stato presentato a suo tempo un disegno di legge (n.412/87) per la lotta obbligatoria contro la perniciosa malattia del platano. Ci sono altre leggi e decreti (n.616 di attuazione della delega che all'art. 1 della legge n.382 riguardante il trasferimento della materia alle regioni). Da parte dei residenti è stata inviata una lettera anche a Sante Licheri il conduttore di Forum che ha risposto con altre notizie sullo stato di salute dei platani. E' evidente che tutti auspicano che si facesse il possibile per salvarli e dispiace vedere poi questi due viali perdere una così bella alberatura, ma proprio per evitare questo probabile disastro ecologico e ambientale occorre agire. D'altra parte credo che l'amministrazione comunale conosca già da tempo il problema ma finora, a quanto risulta, nulla ha fatto. Le attese ora sono rivolte al nuovo assessore all'ambiente ...

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario