L'ECO del Serrasanta

 

N. 21 - 4 novembre 2001

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Prima pagina

CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO

All'insegna dell'ottimismo

Esclusa una sua possibile ricandidatura


Nelle giornata di giovedì 25 ottobre il sindaco di Gualdo Tadino ha tenuto una conferenza stampa per informare l'opinione pubblica delle ultime iniziative programmatiche dell'amministrazione comunale: è stato un incontro nel quale egli ha spaziato "a tutto campo" sulla realtà amministrativa gualdese, all'insegna di una ottimistica valutazione sull'andamento economico; hanno partecipato alla conferenza stampa anche i vari assessori comunali ed in rappresenza dell'imprenditoria locale Claudio Carini e Mauro Spigarelli.

Il sindaco ha esordito preannunciando la imminente nomina di un nuovo assessore alle attività economiche, allo sviluppo economico ed al turismo, ha poi riepilogato il quadro dei fondi impegnati nella ricostruzione post sismica che, alla data odierna, assommano complessivamente a 350 miliardi di lire, traendone l'auspicio di un ulteriore pieno impiego per i lavoratori dell'edilizia per almeno un altro quinquennio.

Alla luce degli investimenti statali per il completamento delle infrastrutture viarie (Flaminia-SS 219-Direttissima Ancona-Perugia) confermati nella legge finanziaria, ha poi valutato positivamente la situazione economica gualdese che, pur inserita in una difficile situazione internazionale, lascia intravedere un ulteriore incremento delle iniziative presenti nel territorio: prossima l'apertura di nuovi centri commerciali, la riapertura del centro ex Tacchi, confermata la costruzione dell'albergo nell'area antistante la Cassa Risparmio di Foligno, imminente l'entrata in attività del Centro ricettivo Badia Val di Rasina, in fase di definizione la nascita di un albergo a 4 stelle nell'area adiacente alla pista ciclabile destinato a "centro salute" traendone una linea di indirizzo per gli interventi dell'amministrazione comunale nel miglioramento dell'aspetto della città.

Ricordato il successo del "progetto impresa 2000", del quale hanno beneficiato 95 aziende per un totale di L.800.000.000, con creazione di n. 43 nuovi posti di lavoro, egli ha poi preannunciato una analoga iniziativa per l'anno 2002, concordata con la Confartigianato, che prevede l'impegno di un miliardo di lire a sostegno delle attività economiche, mediante i fondi strutturali europei per finanziare progetti mirati alla qualificazione ed alle innovazioni nel settore della ceramica sul quale aleggiano venti di crisi per effetto della difficile contingenza internazionale (700 milioni di lire) e per un rilancio del Concorso Internazionale della Ceramica (300 milioni di lire); infine, partendo dalla attuale situazione di piena occupazione ha adombrato la possibilità che le iniziative in cantiere si traducano nella creazione di nuovi 400 posti di lavoro.

Claudio Carini ha poi illustrato il programma che dovrebbe essere incentrato sull'impiego della ceramica nell'arredo urbano, conciliando gli obbiettivi del sostegno economico alle aziende in difficoltà a quello del miglioramento dell'arredo urbano cittadino: un progetto nel quale è stato coinvolto anche lo studio dell'architetto Portoghesi, e che passa attraverso il rilancio della manifestazione di prestigio del Concorso Internazionale della Ceramica; al riguardo Carini ha rivendicato la piena disponibilità del Centro Tecnico Promozionale della Ceramica, opportunamente ristrutturato ed adeguato, una struttura che già ospita un centro di formazione professionale e che non può essere ulteriormente distolta dalle funzioni primarie per cui fu costruita.

Sulle problematiche del mondo della ceramica è poi intervenuto Mauro Spigarelli esponendo gli aspetti della globalizzazione che mette in crisi anche i "gruppi storici" del settore, costringendo le aziende a ricercarsi "nicchie di mercato" attraverso la ricerca e l'innovazione.

Tra gli altri interventi di rilievo quello dell'assessore Scassellati in quale, in tema di sostegno alle attività economiche ed alle aziende, ha messo in evidenza che nel nuovo Piano Regolatore Generale sono previsti ben 75 ettari di nuove aree industriali attrezzate.

Infine il sindaco Rolando Pinacoli, interrogato in merito ad una eventuale sua ricandidatura, visto che nella legge finanziaria in preparazione si prevede anche la possibilità della terza candidatura nei comuni inferiori ai 15.000 abitanti, ha risposto che, indipendentemente dall'esito del censimento in corso, è sua ferma intenzione di non ricandidarsi alla guida del comune nelle prossime elezioni.

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario