L'ECO di Nocera Umbra

 

N. 13 - 8 luglio 2001

  Pagina iniziale Edizioni Sommario

Nocera Umbra

 

Consiglio Comunale

Nasce un servizio urbano di collegamento


Importanti provvedimenti sono stati approvati nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale. All'unanimità hanno passato il vaglio dell'assemblea il piano comunale per la gestione delle medie strutture di vendita, il regolamento per la disciplina dello svolgimento delle attività commerciali sulle aree pubbliche ed il piano attuativo in località Salmata. A maggioranza è stata approvata l'istituzione di un servizio trasporto urbano da effettuare mediante navetta di collegamento tra i campi container ed il centro della città. L'assessore ai Servizi Sociali Marcello Bucci ha spiegato che tale proposta, in via sperimentale, va incontro alle esigenze della popolazione ed in particolare delle persone anziane e disabili che sono impossibilitate a raggiungere autonomamente i servizi essenziali come gli ambulatori Asl, le farmacie, gli uffici comunali, le poste e le banche. "La nostra intenzione - ha proseguito Bucci - è quella di collegare in modo continuo e per tutta la mattinata, entro il mese di luglio se dalla Regione dell'Umbria arriveranno i fondi, i campi e le zone periferiche del comune con il centro della città e di affidare il servizio alla ditta S.S.I.T. di Spoleto, concessionaria di tutte le linee pubbliche e scolastiche comunali."

Il Consiglio Comunale ha anche costituito la commissione comunale per la revisione dello Statuto. Ne faranno parte il sindaco, il consigliere di maggioranza Nello Ventanni, il consigliere di minoranza Valter Ruggiti ed il prof. avv. Giuseppe Caforio, docente all'Università degli Studi di Perugia.

In apertura della seduta sono state presentate alcune interpellanze. Il diessino Donatello Tinti ha chiesto nel più breve tempo possibile una documentazione dettagliata su tutte le opere appaltate nel comune, l'andamento delle stesse ed il perché della sospensione di alcune. Invece il capogruppo della minoranza Teodoro Armillei è intervenuto in aula sulla grave situazione in cui versa il nuovo Centro della Salute, aperto soltanto due giorni la settimana per le prenotazioni specialistiche, ed ha chiesto che tale argomento venga iscritto all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale. Il sindaco Petruzzi, garantendo a tutti i consiglieri intervenuti una risposta scritta e dettagliata, ha informato il Consiglio che sulla vicenda dei servizi socio sanitari è in corso da diverso tempo una controversia con la Asl di Foligno: "Più volte - ha sottolineato Petruzzi - abbiamo scritto al direttore generale Luigi Macchitella ed alla responsabile del distretto n. 3 dottoressa Anna Maria Paci per chiedere che lo sportello delle prenotazioni venga aperto più di due giorni la settimana per evitare le lunghe file che si formano il mercoledì ed il venerdì, motivo di un forte malcontento nell'opinione pubblica. Siamo impegnati - ha proseguito - anche nella richiesta di riaprire al più presto l'ambulatorio di ortopedia sospeso molti mesi fa."

Il sindaco ha informato i consiglieri di aver scritto un'altra lettera al direttore della Asl di Foligno per chiedere un incontro su questi problemi e sul fatto che ad oggi non è stato ancora trasferito nella nuova struttura, attrezzata e schermata, l'ambulatorio radiologico che, purtroppo, rimane nella vecchia sede fatiscente e da demolire. Nella lettera il sindaco ha anche precisato che l'amministrazione comunale non chiederà ulteriori servizi, ma pretende che quelli previsti e concordati vengano assicurati all'insegna della puntualità e della qualità.

 

  Pagina iniziale Edizioni Sommario