L'ECO del Serrasanta

 

N. 11 - 10 giugno 2001

  Pagina iniziale Edizioni Sommario

Gualdesità

PRO TADINO

Nuovo consiglio per un rilancio dell'associazione


Con l’assemblea dei soci svoltasi domenica 3 giugno nell’aula consiliare del Comune, la "Pro Tadino" ha mosso concretamente il primo passo verso quel rilancio di immagine di impegno nelle attività turistiche e culturali che da tempo è auspicato. Dopo aver approvato il bilancio 2000 - ampiamente in attivo sia per la "pro Tadino" che per il quindicinale L’ECO del Serrasanta - ha ampiamente discusso e quindi approvato una bozza di programmazione per le attività future, che contempla, oltre al ripristino del Concorso internazionale della ceramica d’arte, anche l’indizione di un concorso letterario di poesia e narrativa, il già bandito concorso di arti visive (fotografia e pittura) associato al convegno su La qualità della vita nell’Appennino umbro-marchigiano, la riattivazione in tempi brevi del museo della ceramica contemporanea nella nuova sede di piazza del Soprammuro e un rafforzamento del servizio di informazioni turistiche e culturali. Tutto ciò in collaborazione e in sinergia con gli enti locali - primo fra tutti il Comune di Gualdo Tadino.

Nella successiva votazione per il rinnovo del Consiglio Direttivo per il prossimo triennio sono risultati eletti Valerio Anderlini, Eugenio Sillani, Mauro Mancini, Luciano Meccoli, Riccardo Serroni, Alberto Cecconi, Pierluigi Gioia, Giancarlo Franchi, Christian Severini, Carlo Abbati, Costantino Pennacchioli, Antonio Campioni, Claudio Carini, Eros Smacchi; primo dei non eletti Mario Barberini.

Nei prossimi giorni il Consiglio integrato dal sindaco, o suo delegato, si riunirà per l'assegnazione degli incarichi.

 

  Pagina iniziale Edizioni Sommario