L'ECO del Serrasanta

 

N.24 - 17 dicembre 2000

  Pagina iniziale Edizioni Sommario

Gualdesità

 

Ceramiche di pregio destinate al museo

di Antonio Campioni


Pezzi di ceramica di pregio dei maestri di Gualdo Tadino sono sparsi un po’ dovunque perché il valore di questi pezzi era ben noto a tutti e molti venivano ad acquistarli nelle botteghe artigiane, altri, invece, venivano trovati nei vari mercatini e comprati a buon prezzo. Allo scopo di arricchire la sezione ceramica del Museo Civico la Giunta Comunale ha deliberato l’acquisto dalla sig.ra Iole Poggi di Gubbio di un vaso lustrato della ceramica Santarelli per il Museo Rocca Flea, settore ceramica; l’importo richiesto dalla proprietaria del vaso è stato di lire 6.500.000; l’opera pregevole per la sua qualità, è stata realizzata dal prof. Alfredo Santarelli ed è tipica della ceramica gualdese dei primi decenni del novecento. E’ un vaso da parata, alto 66 cm., finito a oro, lustro, rubino, realizzato intorno al 1920 nell’opificio di via Monina. L’acquisto è stato consigliato dal prof. Enzo Santarelli, curatore della sezione ceramica del Museo Civico di Gualdo Tadino, e da un gruppo di esperti preposti all’incremento di testimonianze ceramiche gualdesi, il dott. Giannantonio Gammaitoni, il prof. Mario Becchetti, il dott. Christian Severini, la sig.ra Anna Gambucci. L’importante opera andrà così ad arricchire la dotazione del Museo, che sta attualmente inserendosi nel circuito regionale dei musei storico-artistici.

 

  Pagina iniziale Edizioni Sommario