L'Eco del Serrasanta - 24 ottobre 1999

Amministrazione


Consiglio Comunale

La protesta la minoranza

In occasione dell'ultima riunione del consiglio comunale, lunedý 11 ottobre, il capo gruppo della minoranza Sandra Monacelli ha diffuso un comunicato nel quale rinnova le proprie rampogne nei confronti dei metodi usati dalla maggioranza. Di seguito il testo del comunicato:

"Nel corso del Consiglio Comunale del 11-10-99, dopo aver costatato per l'ennesima volta che la convocazione del Consiglio Comunale Ŕ stata effettuata con il solito rituale (il venerdý 8 per il lunedý 11); che le interrogazioni prodotte dai Consiglieri comunali di minoranza, non solo giacciono nei cassetti dell'Amministrazione in attesa di risposta, ma sono state addirittura oggetto di un comunicato stampa, grave tanto nei toni quanto nei contenuti, in cui la Giunta Comunale afferma di "non avere alcuna intenzione di rispondere alle interrogazioni dell'opposizione, solo in pochissimi casi propositive e pertinenti"; che le mozioni e gli ordini del giorno, presentati dai consiglieri comunali di minoranza non vengono mai inseriti nella elencazione e trattazione degli ordini del giorno del Consiglio Comunale, a causa del mancato rispetto nei confronti dei Consiglieri comunali (che sebbene di minoranza sono parte integrante dell'Istituzione) e delle leggi che fissano regole e funzioni, il gruppo consigliare de Il Rosone ha assunto quale forma di protesta la non partecipazione al dibattito sui punti all'ordine del giorno, riservando dichiarazioni finali e voto a conclusine degli interventi della maggioranza (che puntualmente non ci sono stati).

Pur votando a favore del progetto preliminare concernente la realizzazione delle opere di urbanizzazione delle zone industriali, Ŕ stato evidenziato l'annoso ritardo dell'amministrazione comunale, che giÓ da tempo avrebbe dovuto compiere il proprio dovere, impegnando i soldi anticipati dagli imprenditori, attraverso il versamento degli oneri di urbanizzazione.

Se tale situazione dovesse perdurare il gruppo consiliare de Il Rosone si troverÓ costretto ad assumere altre ed incisive azioni di protesta".

Si preannuncia insomma per i prossimi mesi un appesantimento dei rapporti fra maggioranza ed opposizione.


Pagina iniziale

Edizioni

Sommario