Personaggi

Un gualdese all'avanguardia

Mario Donnini, giovane scrittore alla ribalta

di Antonio Campioni

E' nato a Gualdo Tadino nel 1965, ha frequentato il Liceo scientifico R.Casimiri ed ha dimostrato di saper scrivere nelle prime esperienze su L'eco del Serrasanta e come corrispondente del Corriere dell'Umbria, e lo aveva confermato con il suo primo libro in cui ricostruiva la storia del "golpe di agosto" che portò al cambio della giunta dieci anni fa. Mario Donnini è dotato di una penna brillante che lo ha portato a Bologna a coronare un sogno e il suo primo traguardo. Egli è stato sempre un grande tifoso e un profondo conoscitore delle quattro ruote e delle moto da corsa; seguiva le gare con vera passione ma anche con competenza, conoscitore dei grandi piloti che ammirava e apprezzava. La sua lettura preferita era Autosprint, di cui oggi è diventato redattore e dove, seguendo le gare, compaiono i suoi articoli molto apprezzati per incisività e forza comunicativa. Di lui si ricorda anche l'inserto (Sprint) del corriere dello Sport - Stadio.

Recentemente ha pubblicato il libro "Tourist Trophy la corsa proibita", stampato dalla All Media Edizioni di Gualdo Tadino. Non sono un conoscitore dei motori ma ho saputo che è la gara motociclistica più antica del mondo, che si disputa dall'inizio del secolo sul circuito di montagna nell'isola di Man e si dice che, oltre ad essere la competizione più classica e affascinante è anche la più pericolosa. Nelle 228 pagine dei 27 capitoli, Mario Donnini ci racconta tutta la gara e ci illustra il suo percorso; il libro è reperibile anche nelle librerie e nelle nostre edicole e librerie, ma è già noto che nelle grosse città viene venduto bene, segno evidente che Mario ha colto l'obiettivo di interessare e coinvolgere il lettore che forse è specifico ma competente. Gli innamorati di corse anche a Gualdo Tadino non sono pochi e gli appassionati di moto apprezzeranno il volume e lo sapranno gustare come se fossero in gara. Ogni sabato Mario Donnini torna a Gualdo Tadino dove è ben conosciuto e stimato dai concittadini dai suoi amici. Ha dedicato il volume Tourist Trophy alle nonne Lucia e Pia che hanno terminato la corsa più importante della vita mentre Mario scriveva il libro.

Con questa pubblicazione si conferma che Gualdo Tadino è una città ricca di poeti, saggisti e scrittori. Sono molti i concittadini che hanno dato vita ad una pubblicazione e in questo nostro Olimpo si è inserito con merito anche un giornalista che svolge il suo ruolo con saggezza e con onestà intellettuale. I servizi che Mario Donnini realizza per Autosprint sono tenuti in grossa considerazione, quella considerazione che la sua città non dovrebbe fargli mai mancare.

 

L'Eco - p. 12 - 10 ottobre 1999

Pagina iniziale

Edizioni

Sommario