Cerca nel sito

Museo Emigrazione

Museo Regionale dell'Emigrazione

Tel. 075-9142445

 Anteprima

http://www.emigrazione.it/

Orario d'apertura

Dal martedì al sabato: 10-13; 16-18,30

Domenica ed altri festivi: 16-18,30

 

A San Valentino, innamorati dell’arte”.

Il Polo Museale Città di Gualdo Tadino aderisce all’iniziativa ministeriale.

Il Polo Museale Città di Gualdo Tadino partecipa all’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali
“A San Valentino, innamorati dell’arte”: le coppie che intendono visitare il Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, la Rocca Flea, la Chiesa Monumentale di San Francesco possono farlo pagando un solo biglietto d’ingresso invece di due.

Per la festa degli innamorati il Ministero per i Beni e le Attività Culturali regala infatti a tutti gli innamorati due giorni di arte e di cultura: nei giorni di sabato 13 e domenica 14 febbraio in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali presentandosi in due si entrerà pagando un solo biglietto. Quest’anno, per la prima volta, un intero fine settimana sarà dedicato all’evento che mette in primo piano l'Amore, il sentimento principe che nei secoli ha guidato la mano dei più grandi artisti, in un ideale sodalizio con l’arte, creando un perfetto binomio dall’ineguagliabile forza ispiratrice. Gli orari di apertura dei musei sopra indicati sono i seguenti: dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30 per la Rocca Flea, mentre per il Museo dell’Emigrazione dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.30. Per ulteriori informazioni: 0759142445, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Gualdo T. 11/02/10

 

Lunedì chiuso

AnteprimaUna delegazione belga in visita

Nella giornata del 2 maggio il Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti” ha accolto una delegazione dal Belgio. Il gruppo, in viaggio in Umbria, ha trascorso la mattinata a Gualdo Tadino, ritrovando una città dal volto nuovo, rinnovato e abbellito. Prima tappa il Museo dell’Emigrazione, un incontro con l’Italia di ieri e con la propria storia. Sincera è la commozione nei volti dei molti italiani che oggi vivono in Belgio, ma non perdono occasione per ritornare in patria. Poi la visita alla chiesa di San Francesco, il nuovo gioiello della città, che meraviglia ogni passante con le sue pareti affrescate ed il profumo di quell’antico trecentesco che ci emoziona nei racconti degli esperti: l’arte di un’ epoca di cui Gualdo si fa testimone e custode. La mattina si conclude con la visita ad un’azienda di ceramica artistica alla scoperta del mondo dell’artigianato che opera nel nostro territorio. Il gruppo si è mostrato affascinato da questa piccola parte dell’Umbria forse poco nota,  ma non per questo meno interessante. Il Museo dell’Emigrazione, ormai fondamentale tappa in primavera di molte delegazioni dall’estero, sviluppa ed accresce sempre più il suo ruolo di collegamento tra le comunità d’italiani nel mondo, l’Italia terra d’origine e Gualdo Tadino. Il Museo vive una ricca primavera d’incontri, attività ed importanti progetti. “Tra marzo ed aprile”, sottolinea il Direttore Catia Monacelli “ si sono registrati circa duemila ingressi al Museo tra turismo generico e scuole, studenti universitari e ricercatori, praticamente un numero record per la nostra città e per il Museo stesso, che continua, inoltre, il suo instancabile lavoro con gli studenti provenienti da tutta Italia per visite, attività laboratoriali e giornate studio. Parlare alle nuove generazioni è l’obiettivo principale della struttura museale:  la storia è il nostro bagaglio nel viaggio della vita”.  

 

Quarta edizione concorso "Memorie Migranti" 

Venerdì 18 aprile 2008 alle ore 10.30 presso il Cinema Teatro Don Bosco si è tenutala premiazione ufficiale della quarta Edizione del Concorso Video "Memorie Migranti" . Il Concorso, dedicato al recupero della memoria storica dell’emigrazione italiana nel mondo dalla fine dell’Ottocento ai nostri giorni, premia le migliori testimonianze video dedicate alla tematica.

Il Concorso ha ricevuto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, del Ministero Affari Esteri e di Rai Teche. Testimonial della quarta edizione il giornalista Piero Angela ed il regista Giuliano Montaldo. Ospite d'onore il giornalista del tg3 Giuliano Giubilei. La premiazione sarà condotta da Luca Pagliari.

Questi i vincitori

1° premio: “Il colore della memoria” di Alfredo Cozzutto;

2° premio ex-aequo: “Rumore” di Luca Bellino e  “Vaccaro’s italian pastory shop” di Alessandra Tantillo;

3° premio ex-aequo: “Lettera da un mondo lontano” della scuola secondaria di 1° grado “Fabrizio De André” di Albisola Superiore (Savona) e “Vite oltre confine” dell’istituto comprensivo Flavio Torello Baracchini di Villafranca in Lunigiana (Massa Carrara).

 Una menzione speciale della giuria è andata al video “Marcinelle, memorie dal sottosuolo” del giornalista Giuseppe Giannotti (produzione Rai. La giuria era composta da Michele Colucci, Tiziana Grassi, Dino Renato Nardelli e Riccardo Russo.   

 Anteprima

Premiazione del I classificato Alberto Cozzutto e Marco Grasso con il video "Il colore della memoria"
Anteprima

Premiazione delle scuole Ist. Comp. Flavio Torello Baracchini di Massa Carrara e la Scuola Secondaria di I Grado "F. de Andrè" di Savona, III classificato ex equo

Anteprima

Intervento del giornalista Giuliano Giubilei

Anteprima

Intervento del Presidente del CRE, Pavilio Lupini e il Presidente dell'AICCRE Umbria Riccardo Fioriti