Cerca nel sito

I programmi della Pro Tadino

 

Il nuovo consiglio della Pro Tadino si è messo in marcia. Per rendere operativamente più efficiente l'azione dei consiglieri è stato deciso di organizzare gli stessi in tre gruppi di lavoro.

Il Presidente Paola Moriconi, il Vice Presidente Sergio Ponti ed i consiglieri Gilberto Garofoli e Marcella Viventi si occuperanno della progettazione e gestione di eventi; Riccardo Serroni ed Ennio Abbati cureranno l'informazione e la comunicazione; Mauro Mancini e Luciano Meccoli gestiranno la segreteria e l'amministrazione con tutto ciò che concerne il patrimonio delle opere in ceramica.

Sul piano operativo è ancora da definire con l'amministrazione comunale il ruolo della Pro Tadino in relazione all'informazione ed alla promozione turistica. Una questione complessa che richiede un approfondimento particolare soprattutto perché, in questi ultimi tempi, anche altri soggetti, come il Museo dell'Emigrazione e l'Appennino servizi, sono impegnati nello stesso settore.

Ci sono, però, anche altri versanti della vita sociale e culturale gualdese in cui la Pro Tadino, anche in base al proprio Statuto, può dare un proprio qualificato contributo ed è in questa direzione che la nuova dirigenza intende, prima di tutto, orientare le sue prime iniziative concrete.

Il 13 marzo è in programma una tavola rotonda per mettere a fuoco le esigenze del territorio gualdese ed i possibili e necessari interventi in materia di valorizzazione e promozione delle nostre eccellenze patrimoniali e naturali.

Seguiranno la celebrazione dell'anniversario della fondazione della città di Gualdo nel sito attuale (data ufficiale il 30 aprile 1237 ricavata dal pubblico istrumento con il quale l'Abbate Epifanio concedeva in enfiteusi perpetua a Pietro di Alessandro, rappresentante o sindicus dei Gualdesi in fuga da Santo Marzio dopo l'incendio), l'organizzazione di una fiera medioevale (sulla base dei documenti riscoperti dallo storico Sergio Ponti) e l'organizzazione di una nuova edizione di Herboff (subordinata all'accoglimento delle richieste di finanziamento avanzate a vari Enti).

Un programma intenso i cui contenuti precisi verranno adeguatamente illustrati in prossime conferenze stampa.