Cerca nel sito

Pro Tadino

Sezione Generale Associazione Turistica Protadino.

Aperta dal 18 luglio al 4 ottobre

Associazione “Pro Tadino” / Gualdo Tadino

40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte

di Gualdo Tadino                                                                         Biennale della Ceramica 2020

TEMA

“Il Pianeta Terra”

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

 

 

                                            La “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020” riveste una particolare rilevanza perché la ricorrenza della quarantesima edizione sottolinea ancor più come questa manifestazione, tenutasi per la prima volta nel lontano 1959, ha accompagnato la storia produttiva e culturale di un’antica arte per la quale la città di Gualdo Tadino è famosa in Italia e nel mondo e riconosciuta come centro di grande tradizione ceramica.

La “Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino”, per la continuità della manifestazione nel tempo, per la qualità espressa e per essersi saputa rinnovare costantemente è tra i più importanti eventi al mondo nell’ambito della ceramica.

Questa edizione si inserisce anche all’interno di in un percorso condiviso con l’Amministrazione del Comune di Gualdo Tadino che porterà al recupero del Centro Promozionale della Ceramica e al suo utilizzo per il futuro “Museo della Ceramica d’Arte Contemporanea di Gualdo Tadino”. La struttura architettonica oltre ad esporre la Collezione delle opere di tutte le edizioni della manifestazione dal 1959 fino ad oggi, prevede spazi per la formazione professionale e laboratori per la sperimentazione e l’innovazione tecnologica della ceramica.  

La “Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino”, oltre ad essere una occasione di scambio culturale, di confronto internazionale in ambito artistico e produttivo, si inserisce tra le più qualificate iniziative di promozione turistica del territorio.

La quarantesima edizione della Mostra è a invito e, come da tradizione, sarà a tema. L’edizione di quest’anno ha come titolo “Il Pianeta Terra”.

Accanto alla manifestazione sono previsti alcuni eventi collaterali tra i quali un simposio sulle problematiche del restauro e sugli aspetti conservativi ed espositivi delle opere d’arte in ceramica.

La curatela della “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020” è affidata al Prof. Rolando Giovannini e all’Arch. Nello Teodori.

La mostra si avvale per la progettazione e per la gestione dell’evento di un “Comitato di indirizzo” composto dai curatori della manifestazione, da rappresentanti del Comune di Gualdo Tadino e dalla stessa “Pro Tadino”.

La mostra, allestita nella chiesa monumentale di San Francesco nel centro storico di Gualdo Tadino, sarà inaugurata il 18 luglio 2020, alle ore 17.00 e si concluderà il 4 ottobre 2020.

Con l’occasione verrà editato un libro-catalogo della manifestazione con contributi e saggi dei curatori e di personalità del mondo della ceramica.

 

 

 

REGOLAMENTO

Art. 1 / 40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte / Biennale della Ceramica 2020

L’Associazione “Pro Tadino”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino, organizza la “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020”.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Art. 2 / Artisti partecipanti

Parteciperanno alla “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte / Biennale della Ceramica 2020” gli Artisti italiani e stranieri che avranno ricevuto formale invito da parte dell’Associazione “Pro Tadino” nella figura dei Curatori della manifestazione Prof. Rolando Giovannini e Arch. Nello Teodori.

Per i lavori di gruppo sarà indicato, ai soli fini organizzativi, un solo nominativo che agisca “come unico rappresentante”.

                                                                                                                                                                                                     

Art. 3) Adesione  

Coloro che accetteranno l’invito dovranno compilare il modulo (Form A / Allegato) in ogni sua parte e rispedirlo alla segreteria organizzativa della Associazione “Pro Tadino”, indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro e non oltre il 31 marzo 2020.

Art. 4 / Immagini per il catalogo e la comunicazione

Entro e non oltre il 16 maggio 2020 gli artisti partecipanti dovranno inviare alla segreteria organizzativa della “PRO TADINO”, indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., il seguente materiale:

a – Curriculum vitae (CV) in Italiano e Inglese: max 600 battute;

b – Concept / poetica in Italiano e Inglese: max 300 battute;

c - 3 immagini separate (tre file) dell’opera presentata in formato HD su sfondo neutro (bianco, nero, grigio) in formato jpg 300 dpi, preferibilmente tramite www.wetransfer.com, con vista dalle tre angolazioni frontale, laterale e d’insieme;

d -  un file contenente il documento d’identità o passaporto;

e -  un file con fotografia dell’autore o degli autori (ritratto);

f – titolo dell’opera, anno di realizzazione e tecnica utilizzata;

 

Art. 5 / Trattamento dei dati personali

Tutti i dati dei partecipanti alla Mostra, di cui la “Pro Tadino” verrà in possesso, saranno da essa utilizzati e trattati con procedure sia tradizionali che informatizzate nel rispetto del ‘’codice vigente in materia dei dati personali”.                                                                                                                                           

 

Art. 6 / Caratteristiche delle opere

Le opere esposte dovranno essere in materiale ceramico e potranno essere realizzate con tecnologie ceramiche di qualsiasi tipo. Si potranno associare al materiale ceramico anche altri materiali ma in modo parziale e non prevalente. Gli Autori dovranno dichiarare che l’opera non ha ricevuto premi e riconoscimenti in altre mostre o concorsi e che nessuno potrà vantare diritti su di essa.

Le opere potranno essere anche non inedite ma dovranno essere state realizzate in un periodo non antecedente all’anno 2017.

Ogni artista o gruppo di artisti potranno presentare un solo lavoro con dimensioni non superiori ad un volume tridimensionale pari, indicativamente, a cm. 40 x 40 x 60. Le opere presentate dovranno essere munite della firma riconoscibile dell’autore o del gruppo partecipante.

 

Art. 7 / Spedizione delle opere a Gualdo Tadino                                                                                                                   

Salvo i casi nei quali l’artista o un suo delegato abbia la possibilità di trasportare e consegnare l’opera di persona a Gualdo Tadino questa dovrà essere spedita tramite uno spedizioniere qualificato (dopo l’adesione al concorso agli artisti sarà inviato il modulo (Form B / Allegato) contenente le istruzioni dettagliate per la spedizione).                                                                                                                                                

E’ richiesto il rispetto degli standard minimi di sicurezza (imballo adeguato preferibilmente con l’uso di casse di legno) ed il rispetto delle direttive internazionali in merito al transito doganale.

Le spese di spedizione delle opere a Gualdo Tadino sono a carico dell’artista (le opere devono essere inviate in porto franco).

Le spese di spedizione per la riconsegna delle opere all’artista sono a totale carico dell’Associazione “Pro Tadino”.

L’Associazione “Pro Tadino” nominerà un incaricato della movimentazione opere che dovrà essere preavvisato con apposita mail indirizzata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’imballaggio dovrà avere le caratteristiche per essere riutilizzato per la riconsegna delle opere.

Le opere dovranno pervenire a Gualdo Tadino entro e non oltre sabato 20 giugno 2020.

 

Art. 8 / Assicurazioni                                                                                                                                                                         

L’Associazione “Pro Tadino” non provvederà in alcun modo ad assicurare le opere durante il trasporto né all’andata né al ritorno e gli artisti potranno, se lo desiderano, provvedere a loro spese.  

La polizza assicurativa dovrà prevedere la rinuncia ad ogni azione di rivalsa nei confronti della “Pro Tadino”.

Qualora l’opera pervenisse danneggiata in modo tale da comprometterne una adeguata esposizione l’artista riceverà le foto dell’opera danneggiata che non verrà esposta.                                                                                                                                                                          

La “Pro Tadino” si impegna ad un costante servizio di vigilanza della opere esposte, ma declina ogni responsabilità per eventuali danneggiamenti, asporto o azioni vandaliche durante l’esposizione.

 

 

 

Art. 9 / Allestimento della mostra                                                                                                                                                                   

L’allestimento della mostra sarà a cura dell’Associazione “Pro Tadino”. All’interno della cassa per la spedizione dell’opera l’artista dovrà inviare le istruzioni necessarie per l’esposizione dell’opera e l’eventuale schema di montaggio ove necessario.

 

Art. 10 / Attestati  

A tutti gli artisti partecipanti verrà consegnato un attestato di partecipazione. A coloro che doneranno alla “Pro Tadino” la loro opera verrà consegnato un attestato di donazione.

In questo caso l’opera donata entrerà a far parte della Collezione permanente delle opere dei Concorsi internazionali della Ceramica, divenendo di proprietà dell’Associazione “Pro Tadino”.

 

Art. 11 / Riconsegna delle opere                                                                                                                                             

Entro 30 giorni dalla chiusura della mostra (4 ottobre) verranno avviate le procedure di riconsegna delle opere con spese a carico dell’Associazione “Pro Tadino”. Le opere consegnate di persona potranno essere ritirate direttamente entro i 45 giorni successivi alla chiusura della mostra.

Nel caso in cui l’artista intenda donare la sua opera alla “Pro Tadino” dovrà comunicare la sua intenzione trasmettendo firmato il modulo (Form C / Allegato) inviato.

Nel caso in cui l’artista non comunichi le sue intenzioni entro 30 giorni dalla data della richiesta della “Pro Tadino” quest’ultima potrà disporre dell’opera secondo i fini che riterrà più opportuni.

 

Art. 12 / Catalogo                                                                                                                                                                                      

La stampa del catalogo sarà a cura dall’Associazione “Pro Tadino” alla quale gli Artisti cedono tutti i diritti di riproduzione dell’opere al momento in cui inviano il modulo (Form A / Allegato) di adesione.

Gli artisti autorizzano inoltre le riprese fotografica, televisiva o digitale da utilizzare per la promozione del concorso o per le altre sue attività culturali.

Una copia del catalogo sarà riservata all’artista.

 

Art. 13 / Curatori                                                                                                                                                                                                   

Curatori della “40^ Mostra internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020”, sono nominati dal Comune di Gualdo Tadino e dall’ Associazione “Pro Tadino”, il professore Rolando Giovannini e l’architetto Nello Teodori.

 

Art. 14 / Inaugurazione e chiusura della mostra

La mostra sarà inaugurata il 18 luglio 2020, alle ore17,00 e resterà aperta al pubblico fino al 4 ottobre 2020.

 

Gualdo Tadino, 14 febbraio 2020

 

 

Premio Rocca Flea 2019- I vincitori

Premiazione Premio Rocca Flea 2019foto di Riccardo Serroni

Vince Monia Casadei (di Cesena). Tra i giovani Greta Carrare di Lucca

E’ stata, la XIIa,  una delle edizioni più partecipate della storia del concorso letterario “Premio Rocca Flea” organizzato in collaborazione tra l’Accademia dei Romiti e la Pro Tadino, dalla sua prima edizione (nel 2001). Si contano, infatti, quasi 80 concorrenti con quasi 140 racconti fra la categoria adulti e quella giovani.  Sono rappresentate tutte le regioni italiane. Un vero record: oltre il doppio dei racconti dello scorso anno. Il perché di tale successo che, speriamo, in futuro possa essere ulteriormente incrementato va spiegato con diverse ipotesi.

Anzitutto la voglia di scrivere. In un’epoca in cui i messaggini la fanno da padrone, torna la voglia di cimentarsi in testi più elaborati e complessi, anche se solo di narrativa.

Poi, probabilmente, il fatto che il nostro concorso “Premio Rocca Flea”, con il passare degli anni, ha acquisito una fama ed un rinomanza sempre più radicata nel popolo degli scrittori dilettanti.

Infine la pubblicazione di tutti i racconti finalisti induce anche i più riottosi a tentate e mettersi in gioco perché, male che vada, ci sono discrete possibilità che la loro creazione letteraria venga codificata in un libro; obiettivo massimo, più che i premi, per chi si mette di fronte ad un foglio vuoto per raccontare una storia.

I vincitori

1°- “Ciò di cui un uomo aveva bisogno” di Monia Casadei (Cesena)

2°- “Jacob’s slop-shop” di Piero Malagoli (Modena)

3°- “Tra ragione e pazzia” di Claudio Ferrata (Santa Maria degli Angeli).

Sezione giovani under 25

Premio della giuria

“Le mura della città” di Greta Carrara (Lucca).

Opere segnalate

“Caffè” di Morena Famà (Monreale-PA)

La roccia di Ila Imperatore (Aversa-CE)

I premi

1° premio: 500 euro, opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione del racconto

2° premio: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione del racconto

3° premio: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione del racconto

Premio assoluto per la sezione under 25: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione del racconto

I curatori del Concorso

Luciano Meccoli (Responsabile dell’organizzazione);

Barbara Amadori (Curatrice del concorso)

Barbara Amadori e Rolando Pinacoli (addetti segreteria)

Commissione giudicatrice

Prof. Antonio Pieretti (Presidente)

Dott. Giacomo Marinelli Andreoli

Dr.ssa Martina Coletti

Dr.ssa Marta Cassieri

Laureanda  Melania El Khayat

I promotori

Il Concorso Letterario “Premio Rocca Flea” è stato promosso dall’Accademia dei Romiti e dall’Associazione Turistica Pro Tadino. Ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale ed un sostegno finanziario da parte della sezione Rotary Club di Gualdo Tadino

In edicola

  “Il senso del limite”, la raccolta dei racconti vincitori e finalisti (in tutto 15 racconti) è stata pubblicata nel volume “Il senso del limite” curata graficamente da Pierluigi Gioia (che ha provveduto anche alla revisione dei testi) e con la prefazione del prof. Antonio Pieretti, presidente della Commissione giudicante. La copertina è stata ideata da Maurilio Pecci.

Il volume “Il senso del limite” è disponibile presso le librerie di Gualdo Tadino o presso la sede dell’Accademia dei Romiti/redazione Il Nuovo Serrasanta in viale Don Bosco (nei giorni di martedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 12) al costo di 10 euro.

Ne può essere richiesta anche la spedizione.

Premio Rocca Flea: I finalisti

Premio Rocca Flea

Ecco i finalisti

Il 23 novembre la Premiazione

Sono stati resi noti dalla commissione giudicante, presieduta dal prof. Antonio Pieretti, i nomi dei racconti finalisti del Premio Rocca Flea 2019, organizzato dall’Associazione turistica Pro Tadino e dall’Accademia dei Romiti, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Gualdo Tadino.

L’ordine in cui compaiono nella lista diffusa ai mezzi d’informazione – spiega la segreteria – non è quello di classifica, ma è semplicemente quello di spedizione, grazie al quale è stato attribuito, all’arrivo degli elaborati, un numero progressivo, che è il solo elemento di riconoscimento con cui la commissione ha proceduto alla lettura e all’esame di ognuno dei racconti. Ecco l’elenco: si tratta di Margherita di Ileana Andreoni (Povoletto, Udine); L’elefante e la farfalla di Maurizio Asquini (Novara); Wendy di Lisa Brondi (Castiglione del Lago, PG); In nome della libertà di Alessandra Bucci (Martinsicuro); Ciò di cui un uomo della sua età aveva bisogno e Tutto il tempo dell’attesa di Monia Casadei (Cesena); La panchina gialla di Piko Cordis (Ascoli Piceno); Tra ragione e pazzia di Claudio Ferrata (S. Maria degli Angeli); Jacob’s slop-shop di Piero Malagoli (Modena); Quota 100 di Vanes Ferlini (Imola); Figli del vento di Luigi Brasili (Tivoli); L’ultimo giorno di schiavitù di Luca Fazi (Gualdo Tadino). Per la sezione giovani (concorrenti fino a 25 anni di età, minorenni compresi): Le mura della città di Greta Carrara (Lucca), Caffè di Morena Famà (Monreale, PA) e La roccia di Ilaria Imperatore (Aversa, Caserta). Fra questa rosa di candidati, la Commissione giudicante ora deciderà i vincitori dell’edizione di quest’anno: il primo riceverà l’assegno di 500 euro e tutti e tre i vincitori della sezione adulti e il primo di quella giovani anche il prezioso piatto realizzato da un artigiano ceramista gualdese. Tutti gli elaborati compresi nella lista, anche non vincitori di premi, saranno pubblicati nella raccolta Il senso del limite, edita dalle edizioni Accademia dei Romiti, che è in corso di elaborazione. Tutti i nomi dei premiati saranno resi noti al pubblico solamente il 23 novembre prossimo, durante la cerimonia finale, presso la Sala della Città della Rocca Flea. Si chiuderà solo allora una delle edizioni più partecipate della storia del concorso, dalla sua prima edizione (nel 2001), con quasi 80 concorrenti fra la categoria adulti e quella giovani, provenienti da tutte le regioni italiane, con quasi 140 racconti in lizza. Un vero record: oltre il doppio dei racconti dello scorso anno, solo per fare un esempio.

E proprio nella serata finale, tramite un sondaggio fra i presenti, verrà scelto il tema della nuova edizione: il Premio Rocca Flea continuerà ad essere un concorso a tema: gli organizzatori intendono mantenere ancora questa sua peculiarità.

 

Natale a Gualdo Tadino

Foto di Paolo Pieretti

“Christmas Time” Gualdo Tadino

 La Via Dei Presepi

( 200 Presepi da ammirare per le vie del centro. Ritira il modulo presso la “Chiesa di San Francesco” e scegli tra le vie del centro il tuo presepe preferito partecipando al Premio del pubblico!)

Dall’ 8 Dicembre al 6 Gennaio GUALDO CITTÀ PRESEPE

Mostra Concorso Centro Storico

GUARDA LA MAPPA DEI PRESEPI ALLA PAGINA FACEBOOK: “GUALDO TADINO TRADIZIONI, CULTURA, EMOZIONI”

dal 6 Dicembre al 6 Gennaio IL PRESEPE NAPOLETANO

Storia, segreti e tradizione Chiesa monumentale di San Francesco dal Martedì alla Domenica ore 10.00-13.00/15.00-18.00 25 Dicembre ore 16.00-19.00 8, 15, 22 Dicembre,

dal 25  Dicembre  al  6  Gennaio 12, 15  Gennaio PRESEPE ARTISTICO IN MOVIMENTO

Parrocchia San Giuseppe Artigiano – Via Perugia  orario: 15.30 - 19.00

13 Dicembre “IL PRESEPE VIVENTE DELLA CIVILTÀ CONTADINA” Scuola G. Rodari – Cerqueto

Ex Chiesetta Proloco ore 17,00

dal 24 Dicembre al 6 Gennaio PRESEPE IN MOVIMENTO Convento del Divino Amore

25,26 Dicembre e 5,6 Gennaio ASSOCIAZIONE CAPEZZA PRESEPE VIVENTE “VENITE ADOREMUS” Istituto Bambin Gesù, Orti delle Monache orario: 17,30 – 19,30

Dicembre 2019

6 Venerdì IL PRESEPE NAPOLETANOStoria, segreti e tradizione

Ore 11,30-Conferenza stampa. Sala consiliare comune di Gualdo Tadino Chiesa Monumentale di San Francesco ore 11.30

Ore 21,15- FABIOLA PECCI presenta il suo libro “LA VITA CHE RESPIRO”- Teatro Talia •

7 Sabato RASSEGNA TEATRALE PER BAMBINI SPETTACOLO “LE AVVENTURE DI PINOCCHIO”

Compagnia Fontemaggiore - Teatro Don Bosco ore 16.30

 ore 17,00- MOSTRA ANTOLOGICA LE LINEE “ELEMENTI GRAFICO-CROMATICI” sulle opere di Francesco Buccheri, a cura di Sebastien Mattioli – presso Grottino 

ore 22,00 DEGUSTAZIONE PIZZA CON STEFANO TOZZI 7 birre x 7 pizze con impasti ricercati e non raffinati accompagnati da birre scelte - Roadhouse ore 20.30 MUSICA LIVE RICCI E ARAMINI - bar Appennino •

 8 Domenica- ore 10.00- APERTURA al pubblico della mostra “IL PRESEPE NAPOLETANO”.

Chiesa Monumentale di San Francesco

ore 16.00- PRESEPE ARTISTICO IN MOVIMENTO Parrocchia San Giuseppe Artigiano – Via Perugia 

dalle 16.00 alle 19.00 INAUGURAZIONE VILLAGGIO TROLLS

 Rimarrà aperto fino al 31 Dicembre animazioni per Bambini ogni sabato pomeriggio Piazza Martiri della Libertà

dalle 17.00 alle 19.30- APERTURA DEL CASTELLO DI BABBO NATALE

Associazione Capezza e Comune di Gualdo Tadino, presso Rocca Flea, Via della Rocca.

a partire dalle ore 17.30- EMOZIONI SOTTO L’ALBERO  Evento spettacolo di accensione luminarie con inaugurazione delle Vie dei Presepi. ( musica ed attrazioni per grandi e piccini) Piazza Martiri della Libertà

ore 18,30- CONCERTO MUSICA SACRA Coro della Fratellanza Mondiale di Ananda Taverna di San Benedetto

TRENINO ITINERANTE

  • 10 Martedì ore 21.00 APERTURA STAGIONE DI PROSA 2019-2020 “NON FARMI PERDERE TEMPO” Regia di Massimo Andrei con Lunetta Savino. - Teatro Don Bosco •

13 Venerdì - dalle ore 20.30- EVENTO  MUSICA LIVE CON APERICENA - Caffè Mazzini

Ore 21,00- L’associazione Note di Teatro presenta: T.S.O. SPETTACOLO DI ARTE VARIA (teatro Talia)

  • 14 Sabato ore 11.30 INAGURAZIONE MOSTRA ANNA DONATI “LE FORME DELLA LUCE” (a cura di Andrea Baffoni. - Presso Museo Civico Rocca Flea, Sala Salviati

ore 17.30- TOMBOLATA ITINERANTE UNITALSI P.zza Martiri della Libertà

ore 18,00- NATALE DEI BORGHI Street Food Km 1, musica live e cibo di territorio. A cura di Proloco: Cartiere, Cerqueto, Morano, Rigali -  Giardini Pubblici

ore 22.00 DJ SET - bar Appennino •

15 Domenica ore 18.00 NATALE DEI BORGHI Street Food Km 1, musica live e cibo di territorio. A cura di Proloco: Cartiere, Cerqueto, Morano, Rigali -  Giardini PubblicI

dalle 16.00 alle 19.00- SPETTACOLO DI BOLLE DI SAPONE GIGANTI per prepararci alla magia del Natale e giochi di strada. Truccabimbi e palloncini. Piazza Martiri della Libertà

 19 Giovedì ore 9,00 SPETTACOLO DI NATALE scuola primaria San Pellegrino - Teatro Talìa

ore 19.30- APERICENA con l’associazione GLI AMICI DEL GERMOGLIO ONLUS Parte dell’incasso sarà devoluto per la loro attività - Roadhouse

  • 20 Venerdì ore 21.00 SPETTACOLO DI NATALE “A CHRISTMAS CAROL” Spettacolo a cura di Arte e Dintorni e Educare alla Vita Buona - Teatro Don Bosco
  • 21 Sabato ore 16.30 SPETTACOLO DI NATALE “A CHRISTMAS CAROL Spettacolo a cura di Arte e Dintorni e Educare alla Vita Buona - Teatro Don Bosco

ore 20.00- DIVINO IN VINO CHRISTMAS EDITION Degustazione guidata vini (prenotazione obbligatoria) Taverna di San Martino

ore 22.00- MUSICA DAL VIVO CON I FUPERI - bar Appennino

  • 22 Domenica- dalle 16.00 alle 19.00- RACCONTI DI NATALE SOTTO L’ALBERO con la nostra amica Poppy, direttamente dal mondo dei Trolls. Truccabimbi e palloncini. P.zza Martiri della Libertà

ore 17.00- “LET’S CHRISTMAS SHOW” Spettacolo Scuola Comunale di Musica Teatro Talìa

ore 18.00- NATALE IN GOSPEL con vin brulè e caldarroste per una domenica tutta natalizia A cura dei commercianti di Viale Don Bosco - Viale Don bosco

ore 21:00- DIVERTISSEMENT PRENATALIZIO  Evento musicale -Teatro Don Bosco-Etoiles.

 Le stelle del cinema all’opera. (Musiche di Donizetti, Verdi, Puccini, Mascagni, Leoncavallo.) Mauro Businelli violoncello, Alessandro Zucchetti chitarra. Chaperon Marco Jacoviello, Associazione culturale Arte& Dintorni in collaborazione con Educare alla Vita Buona

  • 25 Mercoledì dalle 17.30 alle 19.30 INAUGURAZIONE PRESEPE VIVENTE “VENITE ADOREMUS” Istituto Bambin Gesù, Orti delle Monache

ore 22.00 DJ SET - bar Appennino

  • 27 Venerdì ore 21.00 CENA SENSORIALE Un Natale da perdere i sensi...a tavola - Roadhouse
  • 29 Domenica dalle 16.00 alle 19.00 LABORATORIO CREATIVO CON MATERIALI DI RECUPERO per esprimere i desideri per il nuovo anno in arrivo. Truccabimbi e palloncini Piazza Martiri della Libertà ore 21.00- CONCERTO MUSICALE MEMORIAL “INSIEME PER GABRIELE” Teatro Talìa
  • 30 Lunedì ore 18:30 BOLLICINE DI CAPODANNO Degustazione di speciali birre accompagnate da cartoccio di frittura - Roadhouse
  • 31 Martedì “CAPODANNO A TEATRO”la notte di San Silvestro al Talia, con uno spettacolo della Commedia dell’Arte, un adattamento brillante dell’ “Otello” di William Shakespeare per la regia di Carlo Boso, portato in scena dalla compagnia teatrale “Compagnie Romantica”. Inizio buffet ore 20.00 presso il foyer del teatro Talìa

Gennaio 2020

  • 2 Giovedì dalle ore 16.00 alle 19.00 LABORATORIO LA CALZA DELLA BEFANA Crea-me in collaborazione con Il buon forno di Gaifana Taverna San Facondino
  • 3 Venerdì ore 21.00 CONCERTO NOTE IN FESTA! A cura di Associazione Kaleido Corali: Alchimisti Gualdo Tadino, Voci del Chiascio Valfabbrica, Santa Cecilia di Nocera Umbra - Taverna di San Benedetto

ore 22.00 DJ SET - bar Appennino

  • 5 Domenica ore 18.00 “BUON ANNO CON NOI” Concerto della Banda Musicale Città di Gualdo Tadino - Teatro Talia

 “PASQUELLA” E FRECCETTE - Torneo di softdarts categorie A-B e C-D ed appassionati.- Roadhouse ore 21.30 TRENINO ITINERANTE

  • 6 Lunedì ore 17,00 BEFANA VOLANTE DEI VIGILI DEL FUOCO In collaborazione con Croce Rossa Italiana - Piazza Martiri della Libertà

ore 22.00 • 11 Sabato DJ SET - bar Appennino

  • 15 Mercoledì ore 10.00 CERIMONIA “PREMIO BEATO ANGELO” a cura del Comune di Gualdo Tadino -Teatro Talia

ore 10.00 PREMIAZIONE “GUALDO CITTÀ PRESEPE” Mostra Concorso - Teatro Talia

ore 18.00 NATALE A 4 ZAMPE P.zza Garibaldi

 

 

31 maggio- cafè Philo

Sottocategorie

Concorso Letterario Rocca Flea

 

 

Si comunica che la giuria della settima edizione del Premio Rocca Flea ha concluso i lavori di valutazione dei racconti pervenuti.
A breve verranno fornite notizie più dettagliate.
                                                
 
                                                             La segreteria del premio Rocca Flea