Cerca nel sito

L' Assemble della Pro Tadino

 

 

Giornata di Festa per la Pro Tadino: premiati i soci fondatori dell’associazione

 

Giornata importante quella di sabato 31 gennaio per la Pro Tadino. Presso la Sala della Città della Rocca Flea i soci dell’associazione si sono ritrovati prima per discutere dell’Assemblea ordinaria con il seguente ordine del giorno: Relazione del Presidente, Bilancio Preventivo 2015, Bilancio Consuntivo 2014 e Nomina di due Consiglieri.

Poi hanno consegnato dei prestigiosi riconoscimenti agli storici soci fondatori della Pro Tadino (nata nel lontano 1954). Presenti all’importante appuntamento il Presidente della Pro Tadino Luciano Meccoli e il Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, che hanno provveduto a premiare con tanto di attestato: Angelo Barberini, Mario Giubilei, Gianni Pasquarelli, Orfeo Carlotti, Rodolfo Cecconi, Mario Pavoni ed Enzo Storelli.

“Un atto dovuto – ha dichiarato il Presidente della Pro Tadino Luciano Meccoli – da assegnare a coloro che sessanta anni fa hanno avuto il merito di fondare la Pro Tadino. Nei mesi scorsi, a tal proposito, abbiamo organizzato una mostra documentaria per far rivivere la nostra storia ed oggi chiudiamo il cerchio con la consegna dell’attestato di socio fondatore a quei signori che fecero venire alla luce la Pro Tadino. Nel 1954 la nostra associazione nacque ad opera delle persone più rappresentative in quel momento per Gualdo, perché non esistevano le Pro Loco e lo scopo principale era l’aggregazione.  Erano presenti menti pensanti che si occupavano di scuola, di cultura e molto altro e, a distanza di sessanta anni da allora, abbiamo ancora sette persone che vivono qui a Gualdo. La Pro Tadino è stata la “mamma” per la nascita di altre Pro Loco ed è stata di sostegno all’Amministrazione Comunale per tante iniziative, che poi sono diventate importanti. Tra queste ricordo, tanto per citarne una, i Giochi de le Porte”.

“Voglio ringraziare la Pro Tadino per l’invito a questa giornata – ha sottolineato il Sindaco Massimiliano Presciutti – e sono estremamente onorato di poter premiare persone che sessanta anni fa hanno avuto il merito di fondare questa importante associazione per la nostra città. Nel corso degli anni la Pro Tadino di strada ne ha fatta e mi auguro che possa ritornare ad essere un laboratorio di idee importante, patrimonio della città. Questa bella realtà aggregativa ha bisogno della partecipazione e l’adesione di tanti gualdesi per portare avanti lavori e progetti e per continuae ad avere quel ruolo centrale che gli spetta, punto di riferimento per la comunità gualdese.  Rassicuro inoltre il Presidente Meccoli sulla nuova sede. La Pro Tadino tornerà negli spazi dove è stata per molti anni. Appena saranno ultimati i lavori, l’associazione potrà usufruire di locali nuovi di zecca, più grandi e confortevoli”.

A chiudere l’intensa giornata organizzata dalla Pro Tadino è stato poi il convegno dal titolo “La nuova legge regionale sulle sagre”, che ha visto la presenza del presidente Unpli Umbria Francesco Fiorelli, di rappresentanti delle varie Pro Loco del territorio e dell’Amministrazione Comunale, che ha molto apprezzato l’incontro ed era presente con gli Assessori Locchi, Mischianti e Sabbatini.