Cerca nel sito

2 dicembre- Convegno Ceramica (Rocca Flea)

Il Convegno Ceramica

Concorso Internazionale

A Mirko Garavini il premio del pubblico

Il convegno sulla ceramica

Il tema era “La conservazione delle opere d’arte ceramica”, ma l’attenzione è stata rivolta soprattutto al futuro. L’occasione: la conclusione ufficiale (anche se rimarrà aperta fino al1 5 gennaio) della mostra delle opere del 39° Concorso Internazionale. La ceramica è identitaria di Gualdo Tadino ma va alimentata con nuove idee. Ecco dunque alcuni suggerimenti. Il prof. Emidio  de Albentis (Accademia di Perugia) ha ricordato come la Richard Ginori per rilanciare una situazione stagnante si affidò ad un designer e nell’800 la ceramica gualdese si rilanciò con il lustro nella terza cottura. L’architetto Bruno Gori ha suggerito di creare intorno al Museo della ceramica moderna che raccoglierà le opere del concorso un centro studi per focalizzare le strategie più idonee per l’ideazione, la produzione e la valorizzazione dei prodotti delle aziende del territorio. Alberto Grimoldi direttore della Scuola superiore beni architettonici e del paesaggio di Milano, ha lanciato nuove idee sulle ceramiche nell’architettura del XX secolo. Idee da sostenere anche con la formazione: “In Turchia, come in altri paesi, la ceramica si insegna all’Università- ha detto Rolando Giovannini, direttore della mostra- Solo in Italia non accade”.

Il premio del pubblico

Dopo un testa a testa con un altro artista italiano il PREMIO DEL PUBBLICO é stato assegnato a Mirko Garavini di Faenza .                      Con l'occasione tra i visitatori che hanno partecipato alle votazioni sono stati sorteggiati tre Premi  uno dei quali  è costituito da un week end a gualdo Tadino offerto dai titolari di Gigiotto in ricordo dell'indimenticabile presidente della PRO TADINO Cav. Giovanni Pascucci

Riccardo Serroni