L'ECO del Serrasanta

Quindicinale culturale e sociale di Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Nocera Umbra, Scheggia, Sigillo, Valfabbrica - Provincia di Perugia - Italia

N. 7 - 10 aprile 2005

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito


  CALCIO C2 

Gualdo in crescita verso la salvezza

Domenica 10 Gualdo-Castelnuovo - Una serie di scontri diretti

 

di Daniele Serroni


Domenica 3 aprile lo sport in Italia si è fermato per onorare la memoria di Giovanni Paolo II. E’ così saltata l’importantissima partita Gualdo-Fano, quella del possibile aggancio (in caso di vittoria) ai marchigiani. Mercoledì 6 aprile i biancorossi hanno invece giocato a Tolentino nel turno infrasettimanale: era un match fondamentale poiché le due squadre occupavano la stessa posizione in classifica. Al momento in cui scriviamo infatti Gualdo e Tolentino, con 31 punti, sono entrambe in terz’ultima posizione, davanti a Viterbo (29 punti) e Aglianese (17 punti, virtualmente già nei dilettanti). Il campionato si avvia alla conclusione e sull’esito finale avranno molta importanza gli scontri diretti. Il Gualdo è in un buon momento, Beruatto ha sistemato il 4-4-2 grazie all’apporto di Campese a centrocampo ed alla piacevole scoperta di Rossi esterno destro ("Paolo ha un futuro in questo ruolo" le parole del mister piemontese). Inoltre la maglia numero nove è finalmente tornata di proprietà di Turchi: "Un giocatore troppo importante per noi" la sintesi di Beruatto. Con il rientro dell’argentino la squadra sembra aver ritrovato fiducia in se stessa come stanno a dimostrare i risultati: dopo la sconfitta nel derby due vittorie contro Aglianese e Carrarese e due pareggi contro San Marino e Castel San Pietro. E’ una striscia aperta di quattro partite e ci sono tutti i presupposti per cavalcarla ancora con successo. Il Gualdo infatti è in crescita sia fisica che tattica, i risultati hanno riportato entusiasmo e qualche giocatore, come Morello o lo stesso Turchi, non ha ancora espresso tutto il proprio valore per i guai fisici. Domenica verrà a farci visita il Castelnuovo mentre il 17 aprile è in programma la trasferta a Sansovino, ancora uno spareggio salvezza. Concentrazione, spirito di sacrificio e forti motivazioni sono le armi che devono impugnare i ragazzi di Beruatto. Un mese fa il Gualdo era sconfitto, umiliato e impaurito, con la spada di Damocle dell’ultimo posto ben affilata. Quei giorni, oggi, sono solo un ricordo, echi di momenti d’inferno da non rivivere. Le qualità per evitare i play-out ce le abbiamo, il campionato è ancora tutto da giocare e con un po’ di fortuna ed i gol di Turchi il traguardo della salvezza non potrà sfuggirci.

SPORT

sport.jpg (16207 byte)

 

Classifica - risultati - prossimi turni

 

Ultime notizie

Pro TadinoPrima paginaEdizioniSommario

Cerca nel sito

gualdocalcio.gif (6030 byte)

ULTIME NOTIZIE