L'ECO del Serrasanta

 

N. 23 - 2 dicembre 2001

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario

Opinioni

 

Dalla lira all'euro

di Antonio Campioni


Il tempo corre veloce e si avvicina l'appuntamento storico di fine anno, quando l'euro entrerà in vigore in 12 Stati Europei e la vecchia lira andrà in pensione. A questo appuntamento mancheranno tra gli altri paesi Inghilterra, Olanda e Svezia. Dal primo gennaio solo le nuove monete e le banconote europee serviranno per tutti gli acquisti che noi vogliamo fare. La lira continuerà a circolare ancora per due mesi ma dal 1° marzo non varrà più. Dal 15 dicembre è possibile cambiare le lire in euro presso le banche, ma da marzo, per chi non le avrà cambiate, sarà possibile solo presso la Banca d'Italia, dunque sarà necessario recarsi a Perugia per il cambio della lira. Le nuove banconote sono più grandi delle lire (1.000-10.000 ...) per cui come occorrerà uno speciale borsellino per tenere i centesimi che ora hanno veramente un valore, occorrerà anche un portafogli più grosso di quello che utilizziamo oggi. Per fare chiarezza e informare i cittadini in sintesi presenterò alcuni aspetti e problemi riguardanti l'euro .

Falsificazioni: sarà più difficile per i falsari realizzare il loro obiettivo;

Arrotondamenti: nella conversione delle lire in euro è un problema che dobbiamo sempre verificare; l'arrotondamento può essere per difetto se la terza cifra dopo la virgola è 0 -1- 2- 3- 4- (esempio 20,833 = 20,83), è invece per eccesso se la terza cifra è 5 - 6 - 7 - 8 - 9 (esempio 20,836 = 20,84);

Il problema del resto: non bisogna dimenticare che anche un centesimo ha il suo valore (circa 20 lire) e per ciò è giusto farselo restituire;

Il conto corrente: non c'è bisogno di riaprirlo, pensa tutto la vostra banca;

I prezzi: c'è una direttiva di non approfittare del cambio della moneta per un aumento dei prezzi pertanto solo la scorrettezza o la furbizia del commerciante può accrescere i prezzi della merce, ma l'euro di per sé non provoca aumenti;

Vantaggi: sono notevoli perché con lo stesso euro si può fare spesa in 12 Paesi, senza cambio.

E' ovvio che l'euro porterà novità in Italia ma anche la certezza che in Europa è iniziata una fase nuova per tutti. In ogni caso occorre subito prendere dimestichezza con la nuova moneta e impratichirsi. Il convertitore forse potrà essere utile, ma se si presta attenzione, per rendere il passaggio più facile ogni cosa porta il doppio prezzo, su molti articoli in vendita, accanto al costo in lire è indicato quello in euro: per un giornale di £.1500 sono 0,77 euro, il litro del latte che costa 2.100 lire è pari a 108 euro, il caffè che costa 1.500 lire equivale 0,77 Euro:1 euro vale 1936,27.

 

Pro Tadino Prima pagina Edizioni Sommario