Cerca nel sito

Premiazione Concorso Letterario

Concorso Letterario

“Premio Rocca Flea”

Bis di Vanes Ferlini

 

                        

L’imolese Vanes Ferlini si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il premio letterario Rocca Flea con il racconto “La valigia dei sogni”. Al secondo posto si è classificato il palermitano Antonio Giordano con il racconto “Ballarò”, al terzo il gualdese Mauro Di Michelangelo con il racconto “Totò”.

Da quest’anno il concorso prevedeva anche una sezione giovani (under 25) ed il premio è stato assegnato alla sedicenne Elisa di Bona (Caserta) con il racconto “Una ragione per vivere”. Le opere vincitrici e le opere finaliste sono state pubblicate nel volume “Il sogno” (Edizione Accademia dei Romiti) che prende il titolo dal tema del concorso. Questi gli altri racconti pubblicati: Il sogno di Alice di Matteo Aveni (Venetico, ME); Colazione napoletana di Sara Bonfili, Castelraimondo (MC); Sogno con “clic” di Luis Maria Borri (Reggio Emilia); L’orso di capitan Orlandi di Vittorio Carini (Sassoferrato, AN);  Sogno o realtà di Elena Gaiardoni (Sommacampagna, VR); ; Ingorghi di Armando Elio Lo Schiavo (Santa Teresa di Riva, ME); Io e Marley di Mario Malgieri (Genova); Il sogno della signora Gina di Paolo Pergolari (Castiglion del Lago, PG) e Il movimento di un liquido di Valentina Pierini (Castelbellino, AN).

Alla cerimonia di premiazione svoltasi nel pomeriggio sabato 15 novembre presso la sala della città della Rocca Flea era presente un numerosissimo pubblico. A fare gli onori di casa il prof. Antonio Pieretti (presidente della giuria), il sindaco Massimiliano Presciutti ed il vicesindaco Gloria Sabbatini, il Presidente del Rotary Alfiero Albrigi, il presidente della Pro Tadino Luciano Meccoli ed il presidente dell’Accademia dei Romiti Pierluigi Gioia. Nel corso della cerimonia, presentata dal direttore di Rt Giancarlo Pascolini, sono stati letti alcuni brani dei racconti premiati dagli attori Luca Rondolini e Chiara Acaccia e allietati dalle note dei musicisti Mauro Businelli al violoncello ed Alessandro Zucchetti alla chitarra.

Notevole la soddisfazione degli organizzatori per l’elevato numero dei partecipanti (78 di cui 13 under 25) raddoppiati rispetto alla passata edizione e per la qualità delle 100 opere inviate.  Un successo che incoraggia gli organizzatori (Pro Tadino ed Accademia dei Romiti) ad andare avanti con l’organizzazione dell’VIII edizione per il 2015: “Il Rotary ha già messo a bilancio la somma di 500 euro per la prossima edizione” ha annunciato il presidente della pro Tadino Luciano Meccoli. E questa è già una bella base di partenza. 

 

 

L'eco del Serrasanta